Giovedý 25 Febbraio23:28:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Vandali a Cattolica: agenti di vigilanza a presidio del cantiere di viale Dante

La prossima settimana riprenderanno i lavori

Attualità Cattolica | 13:02 - 05 Febbraio 2021 Scorcio di Viale Dante a Cattolica Scorcio di Viale Dante a Cattolica.


Riprenderanno entro la prossima settimana i lavori in Viale Dante a Cattolica. Si tratta del quarto ed ultimo stralcio dell'intervento che porterà alla riqualificazione dell'intera arteria cittadina. I mezzi degli operai arriveranno nel tratto compreso tra le vie Milano e Facchini per le prime operazioni di cantierizzazione. Previste anche misure di controllo, grazie ad agenti di vigilanza, con l'obiettivo di prevenire episodi vandalici. Nei precedenti interventi, infatti, alcuni spiacevoli episodi avevano rallentato i lavori con gli operai costretti a dover rifare porzioni di pavimentazione. I lavori saranno eseguiti mediante l’utilizzo del primo accordo quadro, che andrà così ad esaurirsi, sottoscritto tra Palazzo Mancini e le imprese CBR e Pesaresi. Entrambe le ditte saranno impegnate nel cantiere con l’obiettivo di velocizzare le tempistiche dell’intervento. I lavori coinvolgeranno anche il verde esistente. Come avvenuto per i tratti già interessati dalla riqualificazione, le piante verranno sostituite con delle palme, dando continuità alle piantumazioni già effettuate. Si manterranno, invece, le palme già presenti in quel tratto.

BEST PRACTICE NELL’USO DEI FONDI REGIONALI. Per i lavori impegnati 119 mila euro di risorse comunali cui si aggiungono somme regionali pari a 506 mila. Questi ultimi sono fondi rientranti in un programma di investimenti con il quale la Regione ha inteso sostenere il rilancio dei territori colpiti dall’emergenza Covid. Difatti, la giunta del governatore Stefano Bonaccini, riunitasi lo scorso luglio proprio a Cattolica, aveva invitato le amministrazioni a proporre progetti accelerando al massimo le procedure nel pieno rispetto della legalità. Lo stesso Bonaccini durante l’incontro nella Regina aveva parlato di interventi subito cantierabili e di qualità. «Gli uffici tecnici di Palazzo Mancini - spiega il Dirigente ai Lavori Pubblici, Baldino Gaddi - hanno compresso al massimo le tempistiche. La Regione, per questo motivo, guarda al nostro progetto di viale Dante ed alla rapidità dell'iter come esempio positivo, come best practice. Per dare contezza di ciò, basti pensare che altri comuni della nostra provincia impiegheranno queste somme in cantieri che vedranno il loro avvio solo dopo la stagione estiva».

UN VIALE ACCOGLIENTE «Il risultato di questo sforzoaggiunge il sindaco Mariano Gennari - sarà quello di far godere della via Dante con un “volto” rinnovato prima dell'avvio della prossima stagione. Daremo alla comunità ed ai turisti una via completamente ammodernata, accogliente, un'arteria in cui passeggiare e ritrovarsi sia un piacere, consapevoli dell'importanza turistica ed economica che riveste. Non resta dunque che darci appuntamento nei prossimi mesi per ammirare con i nostri occhi il rinnovato viale Dante».

< Articolo precedente Articolo successivo >