Giovedý 25 Febbraio17:57:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Camera di commercio della Romagna: Roberto Albonetti è il nuovo segretario generale 

Attualità Rimini | 13:42 - 01 Febbraio 2021 Zambianchi e Albonetti Zambianchi e Albonetti.


Nominato dalla Giunta camerale, dal primo febbraio Roberto Albonetti è il nuovo segretario generale della Camera di commercio della Romagna. Nato a Meldola nel 1963, Albonetti è laureato in giurisprudenza all’università di Bologna. Nella sua carriera ha maturato esperienze manageriali in diversi ambiti, con incarichi dirigenziali in Confcommercio nazionale, al ministero dell’Industria, Commercio e artigianato, alla Fondazione Alma mater, in Technogym, Rizzoli Ortopedia e Federcarni. Nel 2004 è stato assunto in Regione Lombardi dove è stato direttore generale prima all'Istruzione, formazione e lavoro, poi alla Famiglia, conciliazione, integrazione e solidarietà sociale e successivamente alle Attività produttive. Nei suoi ultimi incarichi di direttore generale si è occupato di Ricerca, Innovazione, Università, Ricerca Export e Internazionalizzazione.

“Sono grato dell’incarico che mi è stato affidato e assicuro il massimo impegno per continuare il buon lavoro fin qui svolto dalla Camera della Romagna. Intendo proseguire nel solco del dialogo e della collaborazione con istituzioni, associazioni, imprese e tutte le componenti del tessuto sociale ed economico locali, per continuare a essere di supporto al allo sviluppo del territorio in modo concreto ed efficace", commenta Roberto Albonetti. "So di potere contare sul lavoro degli organi e sulle competenze e professionalità di tutti i dipendenti camerali e dell’azienda speciale Cise, per garantire la piena operatività dell’ente e offrire servizi efficienti e sempre più orientati alle esigenze delle imprese”.

“Do il più caloroso benvenuto al nuovo segretario", afferma il presidente Alberto Zambianchi. "Questo incarico arriva in un momento particolarmente difficile, che sta mettendo a dura prova il tessuto imprenditoriale e sociale dell’intero Paese. I prossimi anni saranno caratterizzati dalla capacità di elaborare idee e progetti che permettano ai Territori di arrivare ai miliardi del “Recovery Plan” e, quindi, avere fra noi un dirigente con ottime competenze specifiche in quell’area ci darà ulteriore valore aggiunto. Desidero, poi, ringraziare la dott.ssa Maria Giovanna Briganti che negli ultimi due mesi si è fatta carico dell’intera gestione dell’Ente, con grande dedizione e professionalità e che continuerà a essere punto di riferimento ed esperienze, in qualità di Vice Segretaria generale”.

La Confartigianato di Rimini saluta la nomina di Albonetti ringraziando Antonio Nannini per il lavoro svolto fino alla meritata pensione. “La funzione della Camera è molto importante soprattutto in questa fase", afferma il presidente Davide Cupioli, "perché la sofferenza delle imprese artigiane chiede attenzione e tempestivi interventi per resistere agli effetti della pandemia e delle relative restrizioni. Abbiamo categorie di imprese che sono penalizzate dalle astruse decisioni di fare riferimento ai codici Ateco per i sostegni; imprese che devono gestire situazioni di emergenza per i ritardi della cassa integrazione. Proprio oggi l’Istat ha diffuso numeri drammatici sulla disoccupazione, in particolare di quella giovanile, che nella Provincia di Rimini sono storicamente più alti della media regionale e certamente peggiorati dalle ultime rilevazioni”. A novembre 2020 i dati hanno fotografato una situazione d’emergenza: in provincia di Rimini la diminuzione degli occupati è stata del 4,1%  e l’aumento dei disoccupati del 19,7%; in crescita anche gli “inattivi”, cioè coloro che non cercano più attivamente un lavoro, del 3,9%. Sotto la media regionale anche l’occupazione femminile. “Si prospetta la disponibilità dei fondi comunitari del Recovery Plan ed è certo che l’elaborazione di progetti condivisi e ben costruiti, l’equa distribuzione dell’assistenza finanziaria siano requisiti fondamentali. Faremo la nostra parte insieme al sistema Confartigianato della Romagna e alle altre Associazioni. C’è molto da fare. Buon lavoro Albonetti”.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >