Mercoledė 03 Marzo21:15:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Anche Poggio Torriana si candida al bando per giovani "Fermenti in Comune"

Obiettivo ottenere un contributo da quasi 55 mila euro per un paese più giovane, green e digitale

Attualità Poggio Torriana | 11:16 - 01 Febbraio 2021 Foto di Dimitri Houtteman da Pixabay Foto di Dimitri Houtteman da Pixabay.

La giunta comunale ha approvato la presentazione del progetto "Poggio Torriana giovane green e digitale" a valere sul bando "Fermenti in Comune" promosso dall'Anci, per il quale sarà necessario un contributo pari di 54 mila 500. Obiettivo attivare azioni positive per affrontare le sfide sociali prioritarie: la progettualità giovanile è un fattore determinante per contribuire all’innovazione e allo sviluppo locale.
 
L'assessora ai Giovani del Comune Francesca Macchitella, commenta soddisfatta: "Nonostante il nostro sia un piccolo comune, l'esigenza di dar voce ai giovani è sempre più forte, in particolare, questa necessità si è acuita durante gli ultimi e lunghissimi mesi di restrizioni imposte per ridurre il contagio da covid. I sacrifici che hanno compiuto i bambini e gli adolescenti sono stati, e sono tuttora, enormi, sia in termini di minori occasioni di incontro, di divertimento, di svago, di apprendimento e di socializzazione. Sin dall'inizio di questo mandato, l'amministrazione ha tentato nuove strade per la ricerca di finanziamenti regionali e ministeriali per avviare attività sperimentali ed innovative con i giovani del territorio. Questa occasione è molto importante, sono grata a chi ha collaborato negli uffici alla stesura e all'invio del progetto che spero vivamente venga approvato per realizzare azioni mirate di protagonismo giovanile e di partecipazione, valorizzando gli spazi, le strutture ed i luoghi pubblici all'aperto di Poggio Torriana, come i parchi e gli anfiteatri. Se malauguratamente il progetto non dovesse essere finanziato, l'assessorato ai Giovani e allo Sport ha comunque posto grande attenzione alle nuove generazioni, prevedendo altre attività, alcune del tutto nuove, altre in continuità con il 2020, che si svilupperanno in primavera ed in estate perché ritengo che il benessere dei giovani sia oggi una priorità, la loro salute psicologica e fisica ha una ricaduta positiva sulle famiglie e sull'intera comunità".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >