Giovedý 04 Marzo15:59:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO Rimini-Progresso 1-0, bomber Vuthaj: 'Nell'intervallo mister e compagni mi hanno dato la carica...'

'L'errore dal dischetto mi ha buttato giù, poi mi sono ripreso'. Ronchi: 'Abbiamo le mentalità giusta'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 19:04 - 31 Gennaio 2021 Il film di Rimini Progresso: Vuthaj con il portiere Celeste (foto 1), il rigore sbagliato (2), la parata decisiva di Adorni (3), Vuthaj segna il gol partita (4-5), l'esultanza (6). Fotoservizio Venturini Il film di Rimini Progresso: Vuthaj con il portiere Celeste (foto 1), il rigore sbagliato (2), la parata decisiva di Adorni (3), Vuthaj segna il gol partita (4-5), l'esultanza (6). Fotoservizio Venturini.

Bomber Dardan Vuthaj ha risolto il match che si stava pericolosamente incanalando verso il pareggio. Un guizzo nell’area intasata con la palla che si è fermata dopo un tocco col ginocchio di un avversario e lui l’ha scaraventata in rete. 
“E’ stata una liberazione per me, che avevo sbagliato nel primo tempo il rigore, e per la squadra su cui pesava l’ultimo doppio pareggio e l’episodio delle dimissioni di mister Mastronicola. Per quanto mi riguarda, l’errore dal dischetto mi ha condizionato; all’intervallo il mister e i compagni mi hanno rincuorato e dato la carica e nella ripresa ho svoltato. Sentivo che prima o poi la rete sarebbe arrivata”. 
Sulla rete dice: ‘Sono stato anche un po’ fortunato, ho fintato di andare sul primo palo e invece mi sono buttato sul secondo e mi sono trovato al posto giusto per battere a rete dopo il tocco del difensore avversario con la palla che si è fermata proprio ad un passo. E’ una vittoria meritata perché cercata con tutte le forze  e importante anche perché ottenuta contro una squadra rognosa: tre punti che ci danno morale per la trasferta di Correggio di mercoledì. Ricchiuti? E' arrivato un nuovo allenatore, ci dà morale, ci dà fiducia, soprattutto leggerezza e noi cerchiamo di seguirlo”.
Il difensore (e capitano) Matteo Ronchi, difensore del Rimini sottolinea: “La cosa fondamentale era fare risultato dopo due pareggi. Per noi deve essere un punto di partenza per la nostra rincorsa al primato. Già, il primo posto deve essere il nostro obiettivo. Io sono convinto che possiamo riuscirci pur sapendo che dobbiamo migliorare sotto molti aspetti. La cosa importante è pensare solo a noi stessi, non dobbiamo fare calcoli ma pensare partita dopo partita".

ste.fe.
 

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >