Luned́ 08 Marzo19:30:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Tempio Malatestiano patrimonio dell’Unesco e Capitale della cultura: "Rimini si avvia verso una città d'arte"

La riflessione dell’assessore alla Cultura del Comune di Rimini Giampiero Piscaglia

Attualità Rimini | 15:13 - 28 Gennaio 2021 Il Tempio Malatestiano Il Tempio Malatestiano.


"Rimini verso la dimensione di citta d'arte", è quanto sottolinea con orgoglio l'assessore alla cultura Giampiero Piscaglia, facendo riferimento al riconoscimento del Tempio Malatestiano patrimonio dell’Unesco e alla possibile candidatura quale capitale della Cultura per il 2024, "percorsi sfidanti, oltre che dal punto di vista puramente organizzativo, soprattutto perché ci consentono di avere ancor più consapevolezza della strada compiuta dalla città nella direzione di togliersi le vesti di località solo balneare e di presentarsi all’Europa e al mondo con polo storico, artistico, culturale con lo sguardo proiettato in avanti".  L'amministrazione comunale di Rimini pensa così alla costituzione di un comitato scientifico a sostegno della candidatura del Tempio Malatestiano come patrimonio dell'Unesco, "un percorso che viaggerà in parallelo a quello per proporre Rimini come capitale italiana della cultura". In quest'ultimo caso ci sarà un bando ministeriale che fisserà i tempi per la presentazione delle manifestazioni di interesse. Al bando seguirà la scelta delle dieci città finaliste.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >