Mercoledý 24 Febbraio18:29:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Imprese Bologna e Rimini: salvare gli stabilimenti Officine Grandi Riparazioni

Una risoluzione dei consiglieri Federico Alessandro Amico, Igor Taruffi e Nadia Rossi per fare rispettare a Trenitalia gli impegni assunti in questi anni, in primo luogo a difesa dei livelli occupazionali

Attualità Rimini | 14:04 - 28 Gennaio 2021 Igor Taruffi Igor Taruffi.

Sollecitare il Governo affinché intervenga sui vertici di Trenitalia per garantire il futuro industriale e occupazionale per le lavoratrici e i lavoratori delle Officine di manutenzione di Bologna e di Rimini.
 

A chiedere un intervento della Regione per favorire l’esecuzione degli investimenti previsti negli accordi unitari assunti in sede sindacale, per garantire il futuro industriale, il mantenimento del know-how professionale e la tutela occupazionale per le lavoratrici e i lavoratori degli impianti Ogr di Bologna e di Rimini è una risoluzione presentata dai consiglieri di ER Coraggiosa Igor Taruffi (primo firmatario) e Federico Alessandro Amico e dalla consigliera del Pd Nadia Rossi.
 

I consiglieri dei due partiti di centrosinistra ripercorrono l'intera storia delle Ogr e degli accordi di rilancio intercorsi in questi anni e, nel chiedere alla Regione un preciso intervento, ribadiscono come sia fondamentale salvaguardare le due Officine di manutenzione di Rimini e di Bologna, anche perché "rappresentano un settore strategico per l'Emilia-Romagna, soprattutto in questo periodo in cui è fondamentale investire maggiormente nel trasporto pubblico su ferro e di conseguenza nella sua manutenzione ordinaria e straordinaria: è pertanto necessario che la Regione Emilia-Romagna si attivi affinché gli accordi vengano rispettati per garantire un futuro industriale e occupazionale ai siti di Rimini e di Bologna".
 

< Articolo precedente Articolo successivo >