Giovedý 25 Febbraio01:06:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

'Bollette' troppo alte per illuminazione pubblica, Riccione verifica contratto con Hera Luce spa

Si valuta anche l'installazione dei lampioni 'smart'

Attualità Riccione | 15:18 - 26 Gennaio 2021 'Bollette' troppo alte per illuminazione pubblica, Riccione verifica contratto con Hera Luce spa


Il Comune di Riccione ha incaricato i tecnici di Geat di analizzare il contratto in essere con Hera Luce spa per la gestione della pubblica illuminazione nel territorio comunale. Obiettivo individuare un ambito di risparmio a favore del Comune. A Riccione i punti luce, intesi come lampioni e illuminazione pubblica, sono 13944 e i semafori sono 15. Sia per i semafori che per i punti luce il Comune di Riccione paga una "bolletta" ad Hera Luce spa. Nel Bilancio 2021 sono stati preventivati costi per due milioni e 300 mila euro per l'illuminazione pubblica. Il Comune dI Riccione valuta inoltre l'installazione dei cosiddetti lampioni intelligenti o "smart", che hanno molte funzioni, un risparmio economico importante e meno impatto sull'ambiente.  "Ogni trasformazione ha però bisogno di uno studio preventivo e per questo abbiamo conferito a Geat l'incarico di sondare sia in senso normativo che di convenienza economica, il contratto in essere Hera Luce, in vista anche della scadenza contrattuale prossima", spiega l'assessore ai Lavori Pubblici, Lea Ermeti.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >