Domenica 07 Marzo09:47:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sottopasso di via Portofino, lavori ormai completati. Un'infrastruttura strategica per la viabilità di Marebello

La rampa del sottopasso ferroviario Bologna Ancona sarà collegata con piazzale Fidenza e via Portofino, con una risistemazione delle pisteciclopedonali

Attualità Rimini | 13:25 - 26 Gennaio 2021 Lavori al sottopassaggio di via Portofino Lavori al sottopassaggio di via Portofino.

Partiranno a febbraio i lavori al sottopassaggio di via Portofino, un'infrastruttura strategica per la viabilità di Marebello e per la zona di Rimini Sud. In particolare l'intervento riguarderà i collegamenti lato mare del sottopassaggio, opere viarie complementari a quelle lato monte recentemente realizzate dal privato nell’ambito di un piano particolareggiato. Nel dettaglio la rampa del sottopasso ferroviario Bologna-Ancona sarà collegata con piazzale Fidenza e via Portofino, con una risistemazione delle pisteciclopedonali. Sul fronte della viabilità, saranno riorganizzati i flussi veicolari su viale Regina Margherita con l'obiettivo di allontanare il traffico veicolare dalla fascia del lungomare. "Grazie alla nuova viabilità sia lato monte sia lato mare, Via Portofino diventerà una importante direttrice di accesso monte-mare, alleggerendo al contempo il peso del traffico sulle strade vicine", spiega l'amministrazione comunale. L’intervento al via nei prossimi giorni, a carico dell’amministrazione comunale, ha un costo totale di 307 mila euro e prevede anche la realizzazione di una piazzola di sosta per i mezzi di Hera sul lato sud, 10 stalli per auto e 2 stalli per motocicli, oltre ad una banchina pedonale in grado di consentire il transito dei pedoni in sicurezza, così come l’accesso pedonale alle strutture ricettive esistenti.  "Non potendo intervenire direttamente sulle aree del piano legato alla riqualificazione della Colonia Murri, l’amministrazione comunale ha scelto di procedere realizzando la parte a mare dell’opera, aggiornando il progetto e integrandolo con la rifunzionalizzazione della sede stradale e la riorganizzazione dei flussi veicolari", aggiunge l'assessore Roberta Frisoni.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >