Marted́ 02 Marzo06:22:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: picchia la moglie per gelosia, arrestato per maltrattamenti

Un 43enne albanese era ossessionato dall’idea di essere tradito. Sono intervenuti i Carabinieri

Cronaca Rimini | 13:48 - 25 Gennaio 2021 Donna aggredita (foto di repertorio) Donna aggredita (foto di repertorio).

Geloso fino ad essere violento: finisce agli arresti domiciliari un 43enne di origini albanesi, incastrato dai carabinieri della compagnia di Rimini a seguito della denuncia sporta dalla ex moglie. La donna era infatti esasperata, vittima di continue vessazioni atteggiamenti violenti, offensivi e minacciosi attuati dall’uomo nei confronti della donna, soprattutto tra il 2010 e il mese di novembre 2020, e sfociati in alcuni casi anche in episodi di violenza fisica.
 

In sintesi, sin dai primi anni di matrimonio, il 43enne aveva iniziato a manifestare aggressività nei confronti della moglie causata da un’immotivata gelosia nei suoi confronti. La donna decise così di allontanarsi da casa con il figlio minore. Anche dopo la separazione di fatto tra i due e il successivo trasferimento della donna a Rimini nel 2017, i comportamenti denigratori e intimidatori del marito sono proseguiti, tanto da indurla a sporgere denuncia-querela ai Carabinieri di Rimini nel 2018.
 

Nel 2019 la donna però ha ceduto all’insistenza dell’uomo nel tornare a vivere insieme, ma il comportamento violento e ingiurioso ha ripreso il sopravvento anche con schiaffi e spintoni, in presenza del figlio minore.

Dopo le dovute indagini del caso, accertate le evidenti violenze dell’uomo nei confronti della ex moglie, hanno proceduto all’arresto.

< Articolo precedente Articolo successivo >