Luned́ 01 Marzo23:59:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Lo sport riminese scende in piazza:"Siamo chiusi ma continuiamo a pagare le tasse"

Titolari di palestre, piscine e centri sportivi: "Abbiamo ricevuto i ristori a luglio, ma una somma irrisoria"

Attualità Rimini | 17:27 - 23 Gennaio 2021 Manifestazione in Piazza Cavour Manifestazione in Piazza Cavour.


I titolari e i gestori di palestre, piscine e centri personal trainer del riminese si sono riuniti oggi (sabato 23 gennaio) in piazza Cavour. Con l'iniziativa "Save the gym", hanno protestato per sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni: «Ci ritroviamo in una situazione in cui non avremmo mai pensato di trovarci, nella nostra vita: ricordare alle persone che noi esistiamo. Ricordare al nostro governo che esistiamo come entità lavorative, partecipando all'economica dello stato pagando tasse e contributi, e contribuiamo al benessere della popolazione», spiega uno degli organizzatori, Andrea Gobbi di My Trainer Riccione. La richiesta all'unanimità è poter riaprire, garantendo «la sicurezza dai contagi e la salute delle persone». Il settore non chiede aiuti economici, chiede di poter lavorare, sottolineando che i dati ufficiali sui contagi in queste strutture sono infinitesimali: «Noi personal trainer poi siamo abituati a lavorare nei nostri centri in modo contingentato. Adesso ci arrangiamo all'aperto, ma non è la stessa cosa». Sul fronte ristori il settore è stato penalizzato: «Abbiamo ricevuto i ristori a luglio, ma una somma irrisoria, dovendo pagare poi pienamente le tasse, anche i comuni hanno voluto per intero il pagamento dela Tari».


 

< Articolo precedente Articolo successivo >