Mercoledý 03 Marzo03:53:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Restrizioni anti covid, meno infrazioni in strada e il Comune perde il 30 per cento del gettito sanzioni

Dimezzate le infrazioni al Codice della strada, meno di 20 mila le multe per eccesso di velocità

Attualità Bellaria Igea Marina | 12:11 - 22 Gennaio 2021 L'arrivo di due nuovi mezzi a servizio della polizia locale di Bellaria-Igea Marina L'arrivo di due nuovi mezzi a servizio della polizia locale di Bellaria-Igea Marina.


Sono crollati del 30 per cento passando da 5 milioni 300 mila euro a poco più di 3 milioni 800 mila euro i ricavi prodotti dai verbali elevati dalla polizia locale a Bellaria-Igea Marina nel corso del 2020. Un risultato delle restrizioni anti-Covid imposte, nonostante questo abbia richiesto un impiego di personale notevolmente più significativo rispetto al 2019, che nell'anno appena trascorso ha effettuato oltre 8100 controlli alle attività e agli esercizi commerciali per verificare il rispetto delle norme in vigore. 

Un impegno che si è tradotto in un totale di 422 servizi di ordine pubblico, compresi quelli richiesti dalla Questura per il controllo delle normative anti Covid-19, a cui si sommano 16 servizi per manifestazioni e 68 servizi ordinari e straordinari contro l’abusivismo commerciale. Un volume di lavoro ben sintetizzato anche dai circa 5700 controlli che hanno riguardato i veicoli (erano stati 3.501 nel 2019 e poco più di 3.000 nel 2018) e i quasi 6500 che hanno interessato singole persone, a fronte dei 3900 del 2019 e ai circa 3100 del 2018. In tutto nel 2020 sono stati 1040 interventi della polizia locale, compresi quelli eseguiti su richiesta di altre forze dell’ordine.

Il numero di accertamenti per violazioni al Codice della strada è stato nel 2020 pari a 29 mila 623, contro i 42 mila 247 del 2019. Forte calo per le multe legate a velox, scese dalle 32 mila 559 del 2019 alle 19 mila 802 del 2020: hanno prodotto un accertato di circa 2 milioni 454 mila euro, a fronte dell’accertato 2019 assestatosi a circa 3 milioni 953 mila euro, al netto delle riduzioni del 30 % per coloro che hanno pagato entro cinque giorni dalla notifica. In calo anche i verbali legati alla sosta, passati da 5.125 a 3.645.

Sono invece in linea con il 2019 le 83 sanzioni conseguenti a sinistri stradali registrate nel 2020, pur a fronte di una riduzione degli stessi, passati da 110 a 85: 52 con soli danni a cose, 33 con feriti e fortunatamente nessuno con esiti mortali. Più che dimezzate le segnalazioni finalizzate alla sospensione della patente, passate dalle 33 del 2019 alle 14 dello scorso anno; 13 invece le informative di reato inviate nel 2020 all’autorità giudiziaria, di cui 2 connesse al reato di “omicidio stradale”, 2 connesse all’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti e 3 legate al reato di omissione di soccorso. Ben 300 le ore di apertura al pubblico dedicate dall’Ufficio infortunistica nel 2020, più del doppio rispetto all’anno precedente.

Infine, si segnalano i 356 elevati nel 2020 dagli uffici di polizia amministrativa e giudiziaria. Di questi: 134 determinati da inosservanza delle norme anti Covid-19, 60 per violazioni del Regolamento di Polizia Urbana, 25 per violazioni a norme sulla vendita e sul consumo di alcool, 75 relativi a commercio abusivo sull’arenile ed esercizi commerciali, 32 per violazioni a norme di edilizia e ambiente - di cui 28 inerenti al conferimento di rifiuti - , 21 per esercizio abusivo dell’attività di estetista e acconciatore sull’arenile, 2 per violazione della norma relativa a strutture ricettive, 6 per inosservanza della normativa stranieri e uno legato a violazione del Codice della navigazione.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >