Luned́ 06 Dicembre13:28:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Scuole: Tar conferma chiusure in Veneto, Bonaccini invoca una norma nazionale uniforme

Il commento del governatore all'Anpas: "Non possiamo lasciare la scelta ai Tar"

Attualità Emilia Romagna | 09:00 - 22 Gennaio 2021 Scuole: Tar conferma chiusure in Veneto, Bonaccini invoca una norma nazionale uniforme

Tar che vai, sentenza che trovi. Al contrario di quanto avvenuto in Emiia-Romagna, in Veneto il Tar ha respinto l'istanza di sospensiva di 17 genitori contro l'ordinanza del presidente Luca Zaia che ha blindato la ripresa della scuola in presenza almeno fino al primo febbraio. Il 27 gennaio di terrà l'udienza per il giudizio cautelare.

Intanto al Governo "abbiamo chiesto un incontro sul tema della scuola: non può essere che noi affidiamo le decisioni sulla didattica in presenza o a distanza ai Tar, che peraltro si pronunciano sulla stessa materia all'opposto Regione per Regione". Lo ha detto nel corso di una diretta streaming dell'Anpas (Associazione nazionale Pubbliche assistenze) il presidente dell'Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini. Sul fronte scolastico, ha osservato, "siamo nel funambolico caso in cui abbiamo ragazzi in presenza in zone arancioni alle superiori e ragazzi a casa in zone gialle per alcuni ordini e grado di scuola. È un messaggio ai cittadini, alle famiglie e agli studenti abbastanza surreale: abbiamo bisogno di una norma nazionale che ci metta tutti al riparo dall'essere ostaggi o soggetti a quel Tar o quell'altro Tar che fanno il loro mestiere e vanno rispettati".


 

< Articolo precedente Articolo successivo >