Venerd́ 05 Marzo01:37:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Imprese in sofferenza, Confcommercio e Confesercenti chiedono aiuto al Prefetto

Indino e Pari: "Forlenza si faccia portavoce del nostro grido di dolore"

Attualità Rimini | 12:09 - 19 Gennaio 2021 Il presidente di Confcommercio Rimini Gianni Indino, il prefetto di Rimini Giuseppe Forlenza e il direttore di Confesercenti Mirco Pari Il presidente di Confcommercio Rimini Gianni Indino, il prefetto di Rimini Giuseppe Forlenza e il direttore di Confesercenti Mirco Pari.

Il prefetto di Rimini Giuseppe Forlenza ha incontrato il presidente di Confcommercio della provincia di Rimini Gianni Indino e il direttore provinciale di Confesercenti Mirco Pari.

Nei giorni scorsi le due associazioni di categoria avevano scritto al prefetto richiedendo un incontro per fare il punto sulla situazione che si sta vivendo sul territorio in conseguenza alla pandemia in corso, portando alla sua attenzione il grido di dolore delle imprese.

Indino e Pari ringraziano "il prefetto che si dimostra sempre disponibile al dialogo e al confronto con le rappresentanze delle imprese del territorio, anche e soprattutto in questo momento di grande difficoltà. Abbiamo deciso di chiedere questo incontro per porre alla sua attenzione la sofferenza di interi comparti economici, ovvero delle piccole e medie imprese che rappresentano la spina dorsale dell’economia e, in questo momento, sono l’anello più debole della catena. Costanti i segnali di preoccupazione ed esasperazione che ogni giorno riceviamo da parte delle aziende associate, che avvertono in particolare un certo accanimento verso il loro lavoro e spesso faticano a comprendere il senso delle decisioni messe in atto dal Governo. Al dottor Forlenza abbiamo fatto appello chiedendogli di portare all’attenzione del Governo lo stato di sofferenza delle nostre imprese, affinché se ne tenga conto nelle nuove e importanti decisioni che verranno assunte. Nel contempo abbiamo voluto fare sentire la vicinanza delle nostre Associazioni al ruolo istituzionale che rappresenta e portare un particolare ringraziamento a lui e alle forze dell’ordine per il modo pragmatico con cui si stanno gestendo i controlli sul nostro territorio”.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >