Venerdě 05 Marzo21:03:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio a 5, la Virtus femminile torna alla vittoria contro l'Orione e lo fa in bello stile

Giuva: «Tre punti importantissimi»

Sport Rimini | 10:48 - 18 Gennaio 2021 Virtus Orione Virtus Orione.


Torna alla vittoria la Virtus Romagna che supera agevolmente 5-1 il fanalino di coda Orione al termine di una partita cinica ma non brillante, figlia anche della stanchezza accumulata in settimana con tre partite estremamente ravvicinate. Coach Imbriani approfitta dell’occasione per dare spazio alle giocatrici che meno avevano potuto mettersi in mostra sin qui, facendo inoltre tornare in campo Mancarella a due mesi dall’infortunio e dando tanti minuti a Giuva che non giocava con continuità a causa dei tanti problemi fisici da quasi un anno.

Il match, sin da subito sui binari preferiti dalle padrone di casa, si avvia con il diagonale di Cremonesi che sblocca i giochi al 4’. Poco dopo Mencaccini raddoppia, trovando il decimo gol in stagione. L’Orione prova a reagire con Ferretti che, però, nell’uno contro uno con Faccani perde il duello ravvicinato esaltando le doti dell’estremo difensore romagnolo.

La ripresa è decisamente più accesa e piena di gol rispetto al primo tempo: dopo nemmeno due minuti, Cabrera lanciata verso la porta di Arcangeli cerca di superarla con un tiro preciso ma colpisce il palo. Poco dopo la Virtus passa sul 3-0 con Giuva, che segna il suo primo gol stagionale con un potente tiro da fuori dopo un’azione personale. L’Orione batte un colpo e accorcia le distanze con Ferretti, lesta nel concludere a rete dopo la ribattuta iniziale di Faccani sul tiro di Russo.

Dopo aver trovato il gol, la partita sembra per un paio di minuti cambiare di inerzia, con le ospiti che provano a spingere per avvicinarsi ulteriormente nel punteggio: Faccani dice di no prima a Viscogliosi e poi a Russo. Imbriani in panchina invita le sue alla calma, spronandole a giocare con meno frenesia, ed è Cabrera la prima a cogliere il messaggio concludendo un’iniziativa personale funambolesca con una puntata che si insacca nell’angolino. Nei minuti finali del match la Virtus è in totale controllo e allunga ulteriormente nel risultato con Giuva che, al termine di una bella azione avviata da un tracciante illuminante di Mencaccini a tagliare tutto il campo, trova la doppietta personale alla sua prima vera partita stagionale.

Al termine del match è proprio Norma Giuva che si ferma a parlare con noi, parlandoci del ritorno in campo dopo tanto tempo di lontananza: «Sicuramente non è facile ricominciare dopo due infortuni molto ravvicinati, però ora sono acqua passata e penso solo a lavorare per rimettermi in forma. Il primo dei due è arrivato in piena preparazione e recuperare il ritmo delle mie compagne non è facile, ma ce la sto mettendo tutta per tonare ad essere utile alla squadra».

Norma ci racconta poi delle sensazioni vissute al ritorno in campo: «È stata una grande emozione, ero un po’ nervosa, soprattutto perché il match di domenica scorsa contro il Florida è stata la mia prima presenza ufficiale dopo lo stop al campionato del 1° marzo dell’anno scorso. La doppietta è stata ovviamente una grandissima soddisfazione personale, utile a portare a casa tre punti importanti».

Infine, la giocatrice virtussina lascia un commento sulla stagione della sua squadra: «Il percorso in campionato finora ha avuto alti e bassi, specialmente nell’ultimo periodo dove abbiamo perso un po’ di lucidità. Non siamo perfette ovviamente e abbiamo ancora molto su cui lavorare: però penso che la squadra abbia un grande potenziale, per questo non dobbiamo accontentarci quando si parla di crescita e miglioramento. La Virtus ha tutte le carte in regola per togliersi grandi soddisfazioni quest’anno e la voglia di riuscirci si è vista sin da inizio stagione».
 

VIRTUS ROMAGNA  5 - ORIONE AVEZZANO C5 1

VIRTUS: Faccani, Mencaccini, Maraldi, Mancarella, Cabrera, Guidi, Insinna, Marzo, Giuva, Sabetti, Cremonesi, Monaco. All.: Imbriani.
ORIONE: Arcangeli, Mazzulli, Di Carlo, Michetti, Ferretti, Iacoboni, Viscogliosi, Russo, Contestabile, Milanese, Di Pasquale, Di Berardino. All.: Di Pietro.
ARBITRI: Sorci di Pesaro, Boldrini di Macerata. CRONO: Paoloni di Ascoli Piceno.
RETI: 5’ pt Cremonesi, 9’ pt Mencaccini, 4’ st Giuva, 5’ st Ferretti, 10’ st Cabrera, 17’ st Giuva.
AMMONITE: Viscogliosi, Ferretti, Michetti.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >