Mercoledý 20 Gennaio22:34:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Santarcangelo, cittadini coinvolti nel recupero delle ex carceri. Il progetto finanziato dalla regione

Arrivano 15.000 euro di contributi per il percorso partecipativo avviato dalla giunta Parma

Attualità Santarcangelo di Romagna | 15:05 - 14 Gennaio 2021 Ex carceri di Santarcangelo Ex carceri di Santarcangelo.


L’amministrazione comunale di Santarcangelo si aggiudica un altro contributo regionale sulla partecipazione. Questa volta è il progetto di coinvolgimento della cittadinanza sulle ex carceri di via Pio Massani a rientrare nella graduatoria della Regione Emilia-Romagna, con la quale sono state finanziate 36 iniziative rispetto alle 88 presentate sul bando 2020 emanato ai sensi della legge regionale 15/2018 per la concessione di contributi a sostegno dei processi di partecipazione.

“Accogliamo con grande soddisfazione l’assegnazione di questo contributo della Regione che ha finanziato per intero la nostra richiesta di sostenere con 15.000 euro il percorso partecipativo Sprigionati… Le ex carceri che vorresti!, approvato dalla Giunta comunale nello scorso mese di dicembre”, commenta l’assessore al Patrimonio Filippo Sacchetti.

“Soprattutto in un momento come questo, contrassegnato dalle forti limitazioni a cui siamo sottoposti – aggiunge Sacchetti – poter avviare progetti e iniziative di coinvolgimento capaci di sprigionare nuove idee e nuove proposte è oltremodo importante. Il percorso partecipativo finalizzato alla rifunzionalizzazione dell’edificio come spazio restituito alla comunità, permetterà inoltre di riscoprire un monumento di grande pregio, poco conosciuto ai più, che fino all’inizio del secolo scorso ospitava le carceri della città”.

Il progetto partecipativo proposto dall’amministrazione comunale, l’unico ammesso al finanziamento in ambito provinciale, si coniuga nel migliore dei modi all’intesa raggiunta pochi mesi fa tra il Comune e l’associazione di promozione sociale “Il Palloncino Rosso”, con sede a Rimini, per valorizzare e promuovere le ex carceri a livello storico e culturale.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >