Marted́ 19 Gennaio04:15:06
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il Comune aiuta 69 famiglie di San Clemente

Nella seconda fase dell'emergenza sono stati distribuiti 30 mila euro in buoni spesa

Attualità San Clemente | 11:53 - 14 Gennaio 2021 La sindaca di San Clemente Mirna Cecchini La sindaca di San Clemente Mirna Cecchini.


Sono stati distribuiti quasi interamente a dicembre i buoni spesa per la gestione della seconda fase dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 a San Clemente. L'amministrazione comunale ha aiutato 69 famiglie per un totale di oltre 31mila euro (31.850), ai quali vanno aggiunti i 6 mila euro (erano 8500 nella prima fase della pandemia) destinati alla Caritas parrocchiale di Sant’Andrea in Casale con lo scopo di supportare i cittadini in difficoltà a seguito della sospensione delle attività occupazionali quale misura preventiva anti-contagio.

“Ci siamo adoperati e impegnati perché le azioni a sostegno dei nuclei familiari più fragili e in evidente stato di necessità, a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria correlata al Covid-19, fossero messe in campo nel minor tempo possibile e parametrate in rapporto alle varie criticità", spiega la sindaca Mirna Cecchini. "Anche nella seconda fase l’erogazione ha superato i 30 mila euro. I dati fotografano una situazione locale ancora problematica e avvolta in un clima d’incertezza, specie sul versante della ripresa economica. Incertezza che speriamo si possa invertire al più presto grazie alla campagna vaccinale avviata dal ministero della Salute. L’efficacia della lotta al virus dipende molto dai nostri comportamenti: tutti possiamo contribuire in maniera virtuosa a debellare la pandemia, mantenendo il rispetto delle regole base così da non innescare nuovi focolai".