Mercoledý 20 Gennaio08:03:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Spaccia all'ombra del sagrato della chiesa di San Francesco, arrestato pusher a Riccione

Si tratta di un 19enne albanese arrivato solo due mesi fa: in casa quasi 64 grammi di coca

Cronaca Riccione | 11:28 - 13 Gennaio 2021 Il materiale sequestrato nella camera del pusher albanese Il materiale sequestrato nella camera del pusher albanese.


Nel pomeriggio di martedì i carabinieri del Nor di Riccione hanno arrestato un 19enne albanese, giunto in Italia appena due mesi fa e alloggiato in un residence in via dei Pini a Riccione,  per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Sulle sue tracce ormai da giorni dopo aver carpito alcune voci del quartiere relative a strani movimenti e a un insolito via vai nei pressi della chiesa di San Francesco in viale Avellino e vicino al parco giochi, gli investigatori si sono appostati fino a quando non hanno visto sopraggiungere un giovane in bicicletta e lo hanno visto consegnare, in un passaggio lesto, qualcosa a un giovane all’interno di un’autovettura.

Dopo un fitto pedinamento, hanno raggiunto un’altra pattuglia che stava controllando l'acquirente, accertando che si trovava in possesso di una dose di cocaina. A quel punto, mentre l’albanese era intento a rincasare, i carabinieri si sono fiondati alle sue spalle e hanno fatto irruzione nell’appartamento, dando corso a una accurata perquisizione e rinvenendo un totale di 63,5 grammi di cocaina, accuratamente suddivisa in numerose dosi pronte per essere cedute. I militari hanno inoltre rinvenuto un bilancino di precisione e la somma di 690 euro. Il ragazzo è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della caserma e sarà sottoposto in mattinata al processo per rito direttissimo.