Sabato 23 Gennaio07:49:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cattolica: scoppia la rissa, 35enne ferisce il rivale a colpi di bottiglia, arrestato

Sono intervenuti i carabinieri della Tenenza di Cattolica e di Riccione

Cronaca Cattolica | 10:32 - 09 Gennaio 2021 Controlli dei carabinieri (foto repertorio) Controlli dei carabinieri (foto repertorio).

Sono dovuti intervenire i carabinieri di Cattolica e i colleghi di Riccione per sedare una violenta lite scatenatasi nella tarda serata di ieri nei pressi della Stazione ferroviaria di Cattolica. A dara l’allarme alcuni residenti nella zona e passanti accorsi poiché richiamati dalle urla.

All’arrivo sul posto, intorno alle 21:30, i carabinieri hanno subito fermato i due principali protagonisti della lite: l’aggressore, un 35enne etiope, pregiudicato, senza fissa dimora, e un cittadino polacco residente a Cattolica.
 

A scatenare l’aggressione, secondo quanto ricostruito, qualche parola di troppo volata tra i due, totalmente offuscati dai fumi dell’alcool. Dopo i primi spintoni e una bastonata, l’etiope ha afferrato una bottiglia e, dopo averla spaccata, si è scagliato contro il polacco riuscendo a colpirlo ad una mano, provocandogli una profonda ferita.
 

Con non poche difficoltà i militari sono riusciti a bloccare l’aggressore e ad ammanettarlo mentre, nel frattempo, il polacco è stato accompagnato all’ospedale di Riccione dove ha ricevuto una prima prognosi di 25 giorni in attesa dell’intervento chirurgico a cui sarà sottoposto questa mattina.
 

Il 35enne è stato tratto in arresto con l’accusa di lesioni personali aggravate, è stato giudicato dal Tribunale di Rimini con rito direttissimo, così come disposto dal sost. Proc. di turno, Dott. Davide Ercolani.

< Articolo precedente Articolo successivo >