Venerdì 15 Gennaio22:23:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Emilia Romagna in zona arancione dal 10 al 15 gennaio. Cosa cambia

Bar e ristoranti chiusi, vietato uscire dalla propria città. Con il nuovo Dpcm verranno valutate eventuali proroghe

Attualità Rimini | 14:35 - 08 Gennaio 2021 Centro di Rimini Centro di Rimini.

Come riporta l'Ansa, passano in area arancione le Regioni Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà in serata una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da domenica 10 gennaio fino a venerdì 15 gennaio, data in cui scadrà il DPCM. Con il nuovo DPCM verranno valutate eventuali proroghe. L'Emilia Romagna ha fatto registrare un Rt di 1,05, in crescita: la regione con un RT superiore a 1 è dunque in zona arancione. Rispetto a ieri (7 gennaio) e oggi (8 gennaio), i bar torneranno a chiudere al pubblico, potranno infatti solo garantire servizio di asporto. I cittadini potranno muoversi liberamente all'interno del proprio comune, ma non al di fuori di esso, salvo motivi di lavoro, salute, necessità oppure per fare la spesa in comuni limitrofi. Quest'ultima norma vige anche per gli spostamenti verso San Marino, sempre per i comuni della Provincia di Rimini che sono limitrofi ad essa. Vige inoltre la regole dalla possibilità di spostamenti da comuni con popolazione non superiore a 5000 abitanti e per una distanza non superiore a 30 km dai confini (ma non è possibile raggiungere il capoluogo di Provincia, cioè Rimini). E' confermata la possibilità di un'uscita al giorno verso abitazioni private di parenti e amici, all'interno però del proprio comune, viaggiando in due adulti, più under 14 e persone non autosufficienti. Diversamente dal periodo natalizio sono vietati fuori dal comune. Detto di bar e ristoranti (solo asporto o consegna a domicilio), rimarranno aperti parrucchieri ed estetisti.