Giovedý 28 Gennaio07:24:55
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio femminile Riccione, Ingrosso: "Ritorno in campo dal 24 gennaio"

Prossima partita contro la Vis Civitanova, pandemia permettendo

Sport Riccione | 08:07 - 08 Gennaio 2021 Matteo Ingrosso Matteo Ingrosso.


Punto della situazione in casa romagnola affidato al dirigente Matteo Ingrosso, responsabile organizzativo della prima squadra dell'asd Femminile Riccione nonchè della juniores regionale, che annuncia il ritorno in campo a partire dal 24 gennaio. "Speriamo che tutto torni presto alla normalità, l’inizio del piano vaccinale è un buon segnale; ci si auspica di poter tornare serenamente in campo a fare quello che maggiormente ci piace, a partire dalla prossima gara, prevista il 24 gennaio contro la Vis Civitanova”.

Ci sono altre partite in ballo: “Il recupero della gara con la Sassari Torres, previsto inizialmente per il 10 gennaio è stato rinviato, in comune accordo con la società sarda, al 14 marzo. A causa del dpcm entrambe le squadre hanno avuto serie difficoltà ad allenarsi negli ultimi giorni, in quanto in zona rossa gli impianti sportivi non potevano rimanere aperti, in aggiunta ai divieti di spostamenti tra regioni. Ci siamo regolarmente allenati secondo i protocolli il 28, 29 ed il 30 dicembre, riprendendo la sessione oggi 7 gennaio, in attesa di capire se potremmo allenarci "normalmente' nei prossimi giorni. La squadra è in salute, quasi al completo nella disponibilità della rosa; Rodriguez è sulla via del recupero e si può auspicare che il suo rientro possa avvenire in breve tempo; ancora ferma ai box Deidda che ha iniziato comunque la riabilitazione post operazione al crociato. Per quanto concerne il protocollo sicurezza, abbiamo aderito alla convenzione che la Lnd ha stipulato con la Federlab, in modo da poter iniziare a programmare un calendario dei tamponi, a breve tempo.


In attesa di pianificare i suddetti controlli sanitari, diverse ragazze hanno comunque effettuato autonomamente dei tamponi ed è risultato che la tesserata che precedentemente era positiva è guarita, ed è potuta pertanto rientrare in gruppo, mentre un’altra è risultata contagiata a causa di contatti avvenuti in ambito familiare".
 

< Articolo precedente Articolo successivo >