Domenica 17 Gennaio03:47:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cinque semplici mosse per proteggere la nostra privacy

Mentre utilizziamo il nostro browser la nostra attività viene analizzata e monitorata

Attualità Nazionale | 09:21 - 07 Gennaio 2021 Violazioni della privacy Violazioni della privacy.

La nostra privacy ha un’enorme importanza e mantenere sicura la nostra permanenza in rete, tenendola al riparo da occhi indiscreti, è l’aspetto più importante per evitare di essere controllati e osservati. Mentre utilizziamo il nostro browser, chattiamo senza pensieri o scarichiamo file, la nostra attività viene analizzata e monitorata. Le informazioni vengono messe assieme e vengono vendute alla compagnia di turno più interessata a un certo tipo di target e rimescolati attraverso i server di tutto il mondo. 

Si trova tutto o quasi su di noi: nome, cognome, indirizzo, parentela, stato civile, informazioni lavorative, dati sulle preferenze e sugli acquisti, interessi e dati finanziari. E se pensiamo di essere in cima alla lista delle persone che possono subire più violazioni della propria privacy, in realtà le comunità più ai margini della società, gli immigrati, i dissidenti politici, gli attivisti, i giornalisti e chi viene ritenuto una minaccia per lo status quo, sono soggetti molto più abusati e a rischio. 
Questo perché la sorveglianza di massa, all’interno della comodità digitale che ci viene venduta giornalmente,  non è mai stata così facile.
Ma non tutto è perduto! Attuando delle semplici strategie e dei piccoli cambiamenti alle nostre abitudini possiamo cercare di tenere sotto controllo i nostri dati dalla giungla incontrollata presente in rete. Esistono tanti strumenti a disposizione, e senza spendere un occhio della testa potremo stare più tranquilli e sfruttare le risorse della rete più serenamente.

1) Connettiamoci in tutta sicurezza usando una VPN
Quando usiamo una rete pubblica non protetta, come ad esempio succede in aeroporto, in un centro commerciale o un bar, sarebbe saggio usare una VPN. Si tratta di uno strumento che ci permette di inviare i nostri dati attraverso il filtro di un server criptato, un tunnel virtuale capace di tenerci lontani dalle attività più losche basate sui nostri indirizzi IP. Le opzioni a disposizione sono tantissime e per orientarci VPNOverview ci mostra le migliori soluzioni per le nostre esigenze.

2) Proteggiamo i nostri account con un gestore di password

Con così tante password da usare e da digitare per la miriade di siti che utilizziamo è quasi impossibile riuscire ricordarle tutte. Ci sono persone che provano a venirne a capo annotandole nei luoghi più impensabili, e spesso la si finisce per usare sempre la stessa per non andare in confusione. Se però in uno dei tanti cyber-attacchi questa viene rubata, allora cominciano i veri problemi, perché ci sarà la necessità di cambiarle tutte per evitare accessi da parte di estranei.  Con un gestore di password si ha la possibilità di generare password uniche e sicure, gestendole tutte attraverso un unico strumento.

3) Navighiamo in maniera anonima con un browser privato

Se vogliamo uno strumento che ci permetta di navigare in maniera anonima e di evitare che i nostri dati vengano presi di mira per qualsiasi tipo di attività posta in essere, un browser che privato ci permette di raggiungere questo tipo di risultato in modo semplice, con un unico inconveniente: la lentezza. Infatti la navigazione risulta decisamente più macchinosa, proprio perché le operazioni che poni in essere risultano mascherate. 

4) Proteggiamo la nostra connessione casalinga

Prima cosa da fare quanto ci occupiamo del setup di una nuova connessione wireless a casa nostra è impostare una password semplice che possiamo ricordarci facilmente. Questo offre qualche garanzia ulteriore rispetto al lasciare la password di fabbrica indicata dietro il router. Secondo, andiamo a verificare che il firmware sia aggiornato alla sua ultima versione e che non sia quindi vulnerabile. Terzo, usiamo un sistema di crittografia WPA2, lo standard più avanzato in termini di crittografia.

5) Aggiorniamo le impostazioni della privacy sui nostri social 

Viviamo nell’epoca delle condivisione sempre e comunque, e per questo la nostra privacy può essere facilmente violata anche quando pensiamo di aver fatto di tutto per evitarlo. Per questo motivo è di fondamentale importanza andare a controllare le impostazioni di ciascuna piattaforma che usiamo perché le condizioni d’uso delle stesse cambiano di continuo e si può correre il rischio di rimanere scoperti e vulnerabili.