Giovedý 21 Gennaio17:39:42
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

San Patrignano, Rampelli: "Opera titanica, Muccioli pioniere"

"Poco è cambiato da allora: solo Muccioli guardava a questi uomini come a esseri umani"

Attualità Rimini | 16:50 - 05 Gennaio 2021 Vincenzo Muccioli Vincenzo Muccioli.

"Vincenzo Muccioli è stato l'unico e il primo ad aver capito il dramma umano e la solitudine del tossicodipendente. L'unico, a quei tempi, ad aver ideato e realizzato una comunità che era soprattutto umana prima ancora che di recupero". A sottolinearlo, in una nota, è il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli (Vpc-Fdi), intervenendo nelle polemiche sul docufilm di Netflix 'SanPa - Luci e tenebre di San Patrignano'. "Erano gli anni del 'buco libero', dei Sert, della riduzione del danno, erano gli anni dei 'ragazzi dello zoo di Berlino'", continua Rampelli. "Gli anni della totale assenza di uno Stato allo sbando che tollerava e si limitava alla conta dei morti quotidiani per overdose. Succedeva ieri, succede oggi, sono aumentate le dipendenze da nuove droghe, si è abbassata l'età della prima pasticca e del primo spinello. La scuola è un porto franco per gli spacciatori. Allerta zero. Poco è cambiato da allora: solo Muccioli guardava a questi uomini come a esseri umani. San Patrignano è stata l'opera titanica di un uomo titanico. E come tutti gli uomini può aver commesso degli errori, che sono infinitamente inferiori alle opere che ha fatto. Primo fra tutti, restituire la vita e la dignità alle migliaia di donne e uomini che l'avevano persa nella disperazione delle famiglie. Chiunque osi mettere in discussione questa verità, non ha fatto un milionesimo di ciò che Muccioli ci ha lasciato. Alla sua famiglia, vera e simbolica, tutta la nostra vicinanza e solidarietà".
 

< Articolo precedente Articolo successivo >