Giovedý 28 Gennaio00:07:01
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini: addio allo storico dirigente di Confartigianato Mauro Gardenghi

E' scomparso all'età di 74 anni: "Incredibile attaccamento al lavoro e passione"

Attualità Rimini | 13:04 - 04 Gennaio 2021 Mauro Gardenghi Mauro Gardenghi.


Rimini piange la scomparsa di Mauro Gardenghi, 74 anni, storico dirigente della locale Confartigianato (è stato sia segretario e presidente per quasi 50 anni), deceduto oggi (lunedì 4 gennaio). Il sindaco di Rimini Andrea Gnassi e l'assessore alle attività economiche, Jamil Sadegholvaad, lo ricordano in una nota come uno dei protagonisti della vita economica e imprenditoriale di Rimini e Provincia, evidenziando il suo fattivo impegno per la crescita della Fiera di Rimini e «il suo incredibile attaccamento al lavoro, la sua passione per portare avanti le ragioni degli imprenditori non come forza cooperativa ma con l'esatta convinzione che il fare impresa contribuisse in maniera fondamentale al creare lavoro e benessere, alla crescita e alla coesione del tessuto sociale della comunità».  

Anche Emma Petitti ricorda Gardenghi: «Un uomo garbato, gentile, grande ascoltatore delle problematiche e delle questioni del territorio e delle categorie economiche, che ha saputo interpretare e portare avanti con forte senso pratico». La Petitti sottolinea di avere avuto l'opportunità di vederlo all'opera in più occasioni, «in ognuna delle quali sono sempre rimasta colpita dalle sue belle maniere e dalla serietà con la quale svolgeva il suo lavoro, rappresentando con grande professionalità le imprese riminesi sui tavoli della concertazione e carcando di migliorare la qualità dei servizi offerti dall'Organizzazione di cui per tanti anni è stato alla guida». Il consigliere regionale riminese Nadia Rossi definisce Gardenghi «colonna portante dello sviluppo del territorio riminese, di quel tessuto sociale ed imprenditoriale che con il suo lavoro instancabile ha contribuito a far crescere ed innovare». La Rossi rimarca quanto Gardenghi sia stato  «a fianco di chi aveva un’idea per Rimini e lottava per realizzarla: dagli operatori balneari ai produttori di piadina». 

«Sempre costruttivo, pacato e lucido ha contribuito in modo determinante ad una collaborazione per nulla scontata tra le nostre associazioni, qualcosa che nasce solo grazie a persone come Mauro capaci, con competenza e serietà, di mettere davanti a tutto sempre l’obiettivo comune: il bene dell’artigianato e delle imprese del nostro territorio»: così invece, in una nota congiunta, Davide Ortalli e Mirco Galeazzi, direttore e presidente di Cna Rimini:

 

< Articolo precedente Articolo successivo >