Domenica 24 Gennaio00:17:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket B, RivieraBanca: mercoledì 6 sfida tosta in trasferta contro la big Omegna in crisi (ore 18)

Un solo hurrà per la squadra piemontese. Disponibile nei dieci il play Rivali. Come vedere il match

Sport Rimini | 14:32 - 02 Gennaio 2021 RivieraBanca esultanrte (foto Nicola De Luigi) RivieraBanca esultanrte (foto Nicola De Luigi).

Mercoledì 6 gennaio (palla a due alle ore 18) riprende il campionato di serie B di basket con RivieraBanca Basket Rimini impegnata ad Omegna contro la insidiosa Fulgor Basket. Rimini ricomicnia da quattro vittorie di fila, i piemontesi da tre sconfitte di fila, l'ultima contro Faenza.

Fino ad oggi Omegna non ha ancora espresso tutto il suo potenziale, ma che è una delle squadre più importanti dell'intero girone A. Otto punti in classifica per la squadra di Bernardi, appena uno per quella di Andreazza.

Per i biancorossi, che dovrebbero recuperare Rivali, sarà un match difficilissimo e di grande importanza per mantenere la testa della classifica visto che i prosismi due imnegni saranno contrio Faenza (in trasfeerta il 10 gennaio) e contro imola (in casa contro Imola domenica 17).

Per vedere il match abbonarsi alla piattaforma della LNP chiamata LNPpass, (il link è https://lnppass.legapallacanestro.com/). Si può acquistare il singolo match al costo di Euro 3,99.Se invece ci si vule abbonarvi per l'intera stagione, il costo è di 29,99. Inizio collegamento 17:50. Palla a due ore 18:00.

GLI AVVERSARI Nell'ultimo turno Omegna è stata sconfitta in casa da Faenza 69-82 confermando di non aver ancora trovato i giusti equilibri. La squadra è stata costruita per puntare alla serie A2: il roster piemontese non manca infatti di qualità ed esperienza, il coach è Marco Andreazza, nelle scorse stagioni a Piombino.

La Paffoni è ripartita da due importanti conferme: il pivot Jacopo Balanzoni che sta viaggiando a 14 punti di media, e la guardia\ala Guido Scali, under che ha già disputato molti campionati di B nonostante sia nato nel 1998.

A questo gruppo si sono aggiunte l’esperienza di Roberto Prandin, guardia scesa dalla serie A2 (vestiva la maglia di Verona) e alla sua prima apparizione in B dopo tanti anni di A1 e A2, miglior realizzatore dei suoi con 15.7 punti di media, la fisicità delle ali Giorgio Artioli (arrivato da Piacenza, serie B) e Giorgio Sgobba, e la tecnica della guardia Maurizio Del Testa, trasferitosi da Fabriano (serie B) con l’obiettivo di conquistare il salto di categoria.

Da Piombino insieme ad Andreazza è arrivato anche il playmaker Alessandro Procacci (indisponibile per infrotunio).

Per non lasciare nulla di intentato il club ha rinforzato il roster con due pedine. In cabina di regia, anche per sopperire alla temporanea assenza di Procacci, arriva Cesare Zugno, giovane playmaker classe ’98 lo scorso anno in forza a Bisceglie (quasi 5 punti di media in 15’ a partita in campo). L'altro è il lungo brasiliano Emanuel Terreni classe 2000 e 203 cm d’altezza. l roster si completa con due under che hanno un buon minutaggio, la guardia\ala classe 2001 Lorenzo Neri(ex Capo d’Orlando, serie A2) e il play\guardia del 2000 Samuele Giardini (ex Urania Milano, serie A2) e dal prodotto del vivaio Lorenzo Segala, play del 2002.

< Articolo precedente Articolo successivo >