Sabato 23 Gennaio19:07:17
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid: con Oasi Serena, parte campagna vaccinazione nelle Rsa di Rimini

Sottoposti a iniezione 21 ospiti e 22 dipendenti della struttura

Attualità Rimini | 13:15 - 31 Dicembre 2020 Una delle ospiti di Oasi Serena si sottopone al vaccino Una delle ospiti di Oasi Serena si sottopone al vaccino.


Questa mattina (giovedì 31 dicembre) il vicesindaco Gloria Lisi ha presenziato alla vaccinazione degli anziani ospiti della struttura “Oasi Serena” a Rimini Nord.  È iniziato a Viserbella il piano vaccinale delle RSA nella provincia di Rimini, con i 21 ospiti della struttura e i 22 dipendenti (fra cui medici e infermieri ) appartenenti al personale sanitario. «Un'azione fondamentale per eliminare definitivamente la possibilità di focolai che potrebbero avere esiti drammatici sia per chi ci lavora sia per chi viene assistito», rimarca il vicesindaco Gloria Lisi.

Gli ospiti e i dipendenti delle RSA infatti sono stati, sin dall'inizio della pandemia, fra quelli più a rischio di un contagio in quanto sono state tante purtroppo le strutture per anziani, in Italie e all’estero,  che hanno subito perdite ingenti: «Ecco perché parte anche da loro la prima tornata di vaccini che lo scorso 27 dicembre ha iniziato la sua campagna ufficiale».

Il vicesindaco, nel fare un ringrazimento a tutto il personale sanitario, elogia la dottoressa Patrizia Ortolani (infettivologa del reparto Infettivi dell'ospedale Infermi) e il suo staff, «per aver saputo gestire, soprattutto nella prima ondata, l’emergenza all’interno delle CRA evitato che accadesse il peggio», in quanto, «è stata fondamentale infatti all’inizio della pandemia,  la creazione di un’organizzazione che prevedesse la divisione in corti. Una decisione che con la separazione delle persone contaminate da quelle sane, ha consentito di salvare tante vite. Un ringraziamento speciale va anche al dott. Franco Borgognoni per il suo preziosissimo lavoro di questi mesi nel coordinare la struttura che si è occupata dei tamponi e del tracciamento della popolazione».

 

< Articolo precedente Articolo successivo >