Domenica 24 Gennaio09:29:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

In arrivo pacchi alimentari per 180 famiglie in difficoltà della Valmarecchia

Sono consegnati dall'associazione di protezione civile Alta Valmarecchia Soccorso

Attualità Novafeltria | 19:25 - 23 Dicembre 2020 In arrivo pacchi alimentari per 180 famiglie in difficoltà della Valmarecchia


Sono ripartite oggi (mercoledì 23 dicembre) le consegne dei pacchi alimentari coordinati dall’Ufficio Servizi Sociali dell’Unione di Comuni e dalla Caritas Diocesana San Marino-Montefeltro e gestiti dalla Associazione di Protezione Civile “Alta Valmarecchia Soccorso” per le famiglie con problematiche economiche residenti nell’Alta Valmarecchia.

Le famiglie alle quali verrà consegnato un ricco pacco alimentare prima di Natale formato da alimenti forniti dalla Caritas e da alimenti acquistati con risorse Comunali trasferiti all’Unione per tale motivo, sono circa 180 e sono state individuate dalle 2 Assistenti Sociali dello Sportello Sociale Professionale e dai 4 referenti dei Centri di Ascolto Caritas della vallata.


L’iniziativa replica di fatto quella già effettuata molto positivamente nei mesi primaverili di lockdown dagli stessi attori (Unione Comuni, AVS e Caritas Diocesana) e che ha visto la consegna complessiva di circa 1.000 pacchi suddivisi in 7 invii. Proprio sulla base di questa efficace collaborazione che è nato ed è stato sottoscritto proprio venerdì scorso l’”Accordo per l’Attivazione di azioni sinergiche a contrasto della povertà nei Comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, Sant’Agata Feltria, San Leo e Talamello” che di fatto vuole facilitare i buoni rapporti che già esistono tra Servizi Sociali Unione e Caritas al fine di migliorare l’offerta dei servizi alle persone più fragili oltre che prevedere un’attività di monitoraggio e ricerca sulla povertà; si ricorda che è in via di conclusione una ricerca sociale che cerca proprio di capire quali siano i bisogni maggiori delle nostre famiglie più povere.

Oltre ai pacchi alimentari per le famiglie con gravi difficoltà economica sono stati attivati (o sono in procinto di essere attivati) bandi Comunali con i quali vengono elargiti Buoni spesa alle famiglie che hanno avuto un consistente riduzione del reddito a causa del Covid.

L’Ufficio Unico Servizi Sociali dell’Unione inoltre ha riattivato il servizio di Prontofarmaco (Numero Verde 800231999) attraverso accordo con la Croce Rossa Italiana – Comitato di Rimini (associata a Federfarma) che prevede a coloro che sono in quarantena dichiarata e ultrasettantacinquenni o disabili con gravi problematiche sanitarie privi di rete familiare e/o amicale, la consegna gratuita al domicilio dei farmaci.

Per lo stesso target di utenza è anche attivo il Servizio di Spesa al Domicilio questa volta però svolta dall’Associazione di Protezione Civile AVS (tel. 0541.920809 dal lunedì al giovedì dalle ore 9,00 alle 12,00). A queste misure si aggiungono i 70 Buoni spesa Conad da €. 25,00 cadauno recentemente offerti dal Rotary Club Novafeltria – Alto Montefeltro ai Comuni dell’Alta Valmarecchia proprio per le famiglie più bisognose della vallata.

Sono davvero molto contento – spiega il Sindaco di Novafeltria e Presidente Unione di Comuni Stefano Zanchini – che in così poco tempo siamo riusciti ad attivare tutta una serie di servizi che permetteranno alle famiglie più bisognose della nostra vallata di poter vivere un Natale un po’ più sereno. Inutile dire che gli artefici sono i nostri operatori dei Servizi Sociali che hanno intessuto ottime relazioni con il privato sociale della vallata e che riescono insieme e in poco tempo ad essere operativi rispetto alle tante problematiche sociali che si incontrano in questi tempi. Un particolare ringraziamento va all’Associazione di Protezione Civile “Alta Valmarecchia Soccorso” che svolge tutte queste importantissime attività attraverso l’utilizzo di volontari e con la quale siamo in procinto di sottoscrivere una convezione che sicuramente migliorerà l’operatività della stessa”.

"Con la consapevolezza di aver fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità – conclude  Zanchini - auguro a tutti i cittadini della Valmarecchia di poter trascorrere le imminenti festività natalizie con serenità e attorniati dall’affetto dei propri cari".

 

< Articolo precedente Articolo successivo >