Giovedě 28 Gennaio09:31:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La Covid non spegne l'erotismo del Burlesque: Freaky Candy torna sul palco dopo un anno

Grazie alla collaborazione con Mamì Bistrot di Rivabella

Attualità Rimini | 12:27 - 23 Dicembre 2020 Freaky Candy Freaky Candy.


L'erotismo del burlesque più forte dell'emergenza Covid. Parola di Freaky Candy, sangue romano nelle vene ma da tredici anni residente a Rimini, una delle performer più quotate in Italia nell'arte sensuale del burlesque. Dopo quasi un anno di inattività, Freaky Candy ha rispolverato corpetti, lingerie, pizzi, merletti, reggicalze e l'immancabile boa di struzzo ed è tornata finalmente ad esibirsi, anche senza pubblico. A farle riprovare l'ebbrezza del palcoscenico è stato il Mamì Bristrot di Rivabella che, per venire incontro agli artisti in difficoltà durante il lockdown, ha messo a disposizione, seppur a porte chiuse, il teatrino del suo locale. 

"Anche senza pubblico è stato bellissimo tornare a truccarsi e a prepararsi per uno spettacolo", racconta Freaky, "al Mamì abbiamo registrato le riprese di alcune coreografie che avevamo pronte da tanto tempo ma che non eravamo riuscite a portare in scena. Per noi i video sono molti importanti perché ci consentono di partecipare a festival e concorsi. In questo modo, finalmente dopo tanto tempo, abbiamo del materiale che potremo utilizzare non appena torneremo alla normalità". 

Freaky Candy gestisce dal 2015 a Rimini la scuola Cuore burlesque: lei e le sue ragazze torneranno ancora ad esibirsi al Mamì, anche per riprendere il filo di un discorso artistico brutalmente interrotto dall'epidemia.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >