Sabato 23 Gennaio18:11:58
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Le tartarughe marine del Delta del Po star di un documentario nazionale

Le riprese tra il 17 e il 22 dicembre, coinvolta anche la fondazione Cetacea

Attualità Riccione | 10:34 - 22 Dicembre 2020 Una delle tartarughe protagoniste del documentario di Sodi Una delle tartarughe protagoniste del documentario di Sodi.

Dal 17 al 22 dicembre si sono tenute le riprese di un documentario nazionale del regista Paolo Sodi sulle peculiarità del territorio del Delta del Po ferrarese. Tra le protagoniste del progetto le tartarughe marine Caretta caretta, animali presenti in grande numero nel pescoso Delta e nelle valli di Comacchio, e la loro interazione complicata con gli esseri umani e come questa, però, può diventare un rapporto di cura e rispetto.

Al porto Garibaldi era presente anche l’equipaggio del peschereccio Bosga. Le riprese sono proseguite al centro di primo soccorso di Goro, dove questi animali vengono messi in sicurezza dal gruppo Delta Rescue, formato da fondazione Cetacea, ENPA Lagosanto, Gruppo dei Vigili Giurati di Goro, Circolo Nautico di Volano e AICS, e visitati dalla dott.ssa Giulia Bondesan. 

Lana è la paziente (in tutti i sensi) tartaruga protagonista delle riprese, catturata accidentalmente in reti a strascico a novembre e ora perfettamente ristabilita: domenica 20 è stata rilasciata al termine riprese davanti a Goro dalla fondazione Cetacea con i mezzi del corpo vigili giurati. È stato possibile attuare il progetto di sensibilizzazione ed educazione ambientale grazie alla collaborazione della capitaneria di Porto e della rete regionale per la conservazione delle tartarughe marine.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >