Domenica 24 Gennaio10:08:38
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'installazione luminosa di Gio Tirotto a Rimini conquista le principali riviste di design

Il video in time lapse. 208 sono le nazioni del mondo e 208 sono le boe nel grande bacino a ridosso del Ponte di Tiberio

Attualità Rimini | 13:29 - 21 Dicembre 2020

208, l’installazione luminosa che galleggia nella piazza sull’acqua di Rimini, conquista i siti web delle più importanti riviste di design e arte. Dalla testata di moda ‘Harper’s Bazaar’ a ‘Elle Decor’, dal magazine dedicato al lifestyle e alle tendenze ‘Living’ del Corriere della sera, alla rivista quotidiana on line ‘Designboom’ che copre i campi del design industriale, dell'architettura e dell'arte a livello internazionale, fino a Sky Arte: l’opera di Gio Tirotto, curata da Maria Cristina Didero, per il Laboratorio Aperto all’interno del progetto Welcome! - Rimini Creativity and Design Month, accende i riflettori del web.

“Sono ormai poche le opere d’arte – scrive il giornalista Stefano Annovazzi Lodi che per Elledecor si occupa principalmente di design e progetti culturali - che non hanno quasi bisogno di spiegazioni e spesso, in virtù di questo, sono quelle che sanno maggiormente comunicare con il pubblico: uno splendido esempio viene da Rimini, dove Gio Tirotto ha appena inaugurato la sua installazione site specific intitolata 208, con la curatela di Maria Cristina Didero. Site specific, ma verrebbe da dire anche time specific. Perché è un’opera figlia del suo tempo che, più che interpretarlo per i posteri, cerca di aiutarlo per i presenti”.

“Tutti legati ma anche indipendenti – scrive ‘Harper’s Bazaar’ - i singoli corpi galleggianti reagiscono agli stimoli esterni presentando reazioni diverse e diventando per questo simboli di unicità, diversità ma anche appartenenza alla stessa collettività. Una metafora di inclusione ma anche di speranza”.

Anche il pubblico del web e dei social dimostra di apprezzare e le immagini della danza galleggiante delle 208 boe opaline e luminose e anche il senso del messaggio in questo momento, senza precedenti, che stiamo vivendo.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >