Giovedý 28 Gennaio16:45:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid: nuove misure a San Marino, per chi rientra in Italia scatta l’isolamento fiduciario

I riminesi potranno raggiungere il Titano solo per esigenze di lavoro, di assoluta urgenza e di salute

Attualità Repubblica San Marino | 12:28 - 21 Dicembre 2020 Posto di blocco al confine con l'Italia Posto di blocco al confine con l'Italia.

Da oggi, lunedì 21 dicembre, fino al 6 gennaio, San Marino crolla dalla fascia A alla C nell'elenco della Farnesina italiana, finendo tra i Paesi per i quali è previsto l'obbligo di isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria se dal territorio della repubblichina si rientra in Italia durante le feste.

I riminesi potranno dunque raggiungere San Marino solo per esigenze di lavoro, di assoluta urgenza e di salute, condizioni per le quali - a quel che è dato intendere al momento - non sarà richiesto l'isolamento. In tutti gli altri casi invece, al loro ritorno, saranno costretti a un periodo di isolamento fiduciario.

Le misure erano state anticipate domenica dal segretario agli Esteri Luca Beccari che annunciava l'emanazione, nella giornata odierna, di un nuovo decreto, che conterrà misure per blindare il capodanno imbar, ristoranti e esercizi commerciali, visto che sarà prevista la chiusura alle 18. Attese riduzioni di orario anche per il 24, 25 e 26 dicembre e per il periodo l'epifania.

Intanto le aziende di trasporto Bonelli Bus e fratelli Benedettini comunicano la sospensione da giovedì 24 a mercoledì 6 delle corse quotidiane su bus della linea internazionale Rimini-San Marino. Sospensione dovuta a "prescrizioni prevenzione sanitaria, distanziamento sociale e limitazione spostamenti cittadini tra differenti territori". Il servizio riprenderà a partire dalla giornata di giovedì 7 gennaio.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >