Domenica 17 Gennaio07:24:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sindaco Coriano contro le restrizioni imposte del governo, l'opposizione: "esterrefatti"

Il segretario pd Coriano Paolucci invita il primo cittadino a sospendere le tasse locali

Attualità Coriano | 12:57 - 20 Dicembre 2020 Cristian Paolucci, segretario PD Coriano e consigliere comunale Insieme per Coriano Cristian Paolucci, segretario PD Coriano e consigliere comunale Insieme per Coriano.

Cristian Paolucci, segretario del Pd di Coriano e consigliere comunale di opposizione, critica l'iniziativa del sindaco Spinelli, congiuntamente con i primi cittadini di San Leo e Montefiore Conca: nel mirino la lettera con la quale hanno contestato le decisioni del governo Conte di applicare la zona arancione e rossa nel periodo delle festività natalizie, ma soprattutto l'intenzione del primo cittadino di Coriano di  emanare un'ordinanza ad hoc per derogare alle restrizioni imposte.

"Lasciano esterrefatti le dichiarazioni del Sindaco di Coriano di voler emanare un’ordinanza per consentire l’apertura di bar, ristoranti e, più in generale, delle attività commerciali, nei giorni festivi, contro il parere dei più autorevoli esperti sanitari mondiali e, conseguentemente, contro le restrizioni dettate dal Presidente del Consiglio italiano", attacca Paolucci, che suggerisce piuttosto al primo cittadino di sospendere le tasse locali, mentre le restrizioni "nascono, prima di tutto, per tutelare la salute dell’intera  comunità, commercianti compresi, per evitare il peggio e non gravare di più sulle strutture sanitarie e sugli operatori che, da mesi, con impegno e grande umanità si prendono cura di chi è colpito dal covid-19 e di tutte le persone che stanno male". 

"Non commentiamo oltre - prosegue Paolucci - quella che, ci auguriamo, voglia essere solo l’ultima boutade del Sindaco, di annettere Coriano a San Marino. Per inciso, anche San Marino sta facendo marcia indietro sulle proposte di apertura nei prossimi festivi"  

Paolucci tende poi la mano alla giunta: "Uniamoci nell’impegno comune e rispettiamo le norme, supportando le attività commerciali con strategie economiche e politiche non divisive, come compete a un’amministrazione che ben governi".