Mercoledý 20 Gennaio20:58:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il controllo innesca la furia di una giovane coppia: buttano a terra poliziotta con ginocchiata

Un 18enne tunisino è finito in manette per resistenza e lesioni, mentre una 16enne e stata affidata ai locali servizi sociali

Cronaca Rimini | 12:26 - 20 Dicembre 2020 Polizia (foto di repertorio) Polizia (foto di repertorio).


Scappa di casa per raggiungere il fidanzatino a Rimini e, in barba alle normative anti covid, vanno a passeggio durante il coprifuoco. I due sono stati però beccati, dopo le 23, dalla Polizia di Stato, nei pressi di via Roma. I fatti sono accaduti ieri (sabato 19 dicembre)

Da subito gli agenti hanno riconosciuto la giovane di corporatura magra, capelli ricci e neri, occhi scuri, di statura 165 cm con un piercing ad anello sul naso, come una 16enne tunisina, scomparsa e le cui ricerche erano state diramate da ieri dalla Questura di Padova, dove la zia materna della ragazzina aveva sporto denuncia. 

Senza documenti, hanno raccontato di essere usciti a comprare le sigarette e di essere diretti a casa. Ma gli agenti hanno insistito con la giovane per seguirli in Questura. A questo punto la coppia ha iniziato ad agitarsi e, approfittando di un momento di distrazione, la ragazza ha spintonato uno degli agenti, la poliziotta, e ha cercato di scappare sulla vicina via Roma, ma è stata immediatamente bloccata, intanto il ragazzo, un 18enne tunisino senza fissa dimora, con un balzo ha colpito alle spalle la poliziotta con una ginocchiata alla schiena, facendole perdere l’equilibrio e consentendo quindi alla 16enne di scappare. 

Il 18enne è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, nella colluttazione ha infatti ferito un poliziotto alla mano, e la poliziotta, a seguito della ginocchiata subita, è stata refertata con una prognosi di 5 giorni. Per lui anche la sanzione per violazione delle norme anti covid.  Nel corso della colluttazione avuta con il poliziotto inoltre ha perso dalle tasche 2 cellulari, di cui non ha saputo indicare la provenienza, per lui è scattata anche la denuncia per ricettazione.

Da più approfonditi accertamenti il 18enne è risultato essere stato arrestato, lo scorso 1 dicembre, per resistenza a pubblico ufficiale. ai danni di altri poliziotti, intervenuti per una segnalazione di tre ragazzi molesti.  La 16enne, rintracciata questa mattina da un’altra pattuglia della Polizia di Stato, è stata denunciata per concorso nella resistenza avvenuta la scorsa sera e affidata ai servizi sociali.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >