Domenica 24 Gennaio20:47:15
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

I cesti di Natale degli agricoltori riminesi sul portale della spesa a domicilio Cia

Le eccellenze enogastronomiche sulla piattaforma degli Agricoltori Italiani per sostenere il settore e fare regali utili

Attualità Rimini | 11:25 - 18 Dicembre 2020 Cesto di natale Cia Cesto di natale Cia.


Un cesto di natale con il meglio delle tipicità enogastronomiche riminesi. Dopo i prodotti agricoli freschi e i piatti della domenica preparati dagli Agrichef, arrivano sul portale per la consegna a domicilio di Cia-Agricoltori Italiani anche i tradizionali pacchi natalizi, da regalare a parenti o amici, senza muoversi di casa, con un semplice click.

L’obiettivo è doppio: da un lato sostenere le aziende agricole e agrituristiche fiaccate dal Covid, dall’altro incentivare la scelta di doni utili, in un momento di incertezza economica, puntando sul cibo che si conferma al top della classifica anche come idea regalo.

Tra i prodotti più gettonati per i pacchi, che quest'anno vedranno un incremento di vendite stimato in oltre il 45 per cento in Italia, ci sono vino, spumante, panettone e torrone, seguiti da salumi, conserve, olio extravergine d’oliva, pasta da grani antichi, legumi, miele e formaggi tipici. Ordinare i cesti di Natale degli agricoltori sul portale Cia è  semplice. Bastano pochi secondi per individuare l’area d’interesse e, quindi, visualizzare quali tra le aziende più vicine offrono questo servizio e procedere all’ordine. Saranno gli stessi produttori a consegnare il pacco regalo a domicilio, nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie previste dal governo per contenere la diffusione del Covid.

“È un periodo difficile per tutti - afferma il presidente di Cia Romagna Danilo Misirocchi - ma a Natale si può essere un esempio di solidarietà acquistando regali utili da piccole imprese e aziende agricole locali. Basta davvero poco per dare un sostegno e premiare al contempo la qualità, la tipicità e la salubrità dei prodotti degli agricoltori italiani, che non si sono mai fermati”.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >