Giovedý 21 Gennaio15:53:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Non si muore solo di Covid, ma anche di tristezza e solitudine". Lettera ringrazia il sindaco di Riccione 

La lettera di una cittadina che ha voluto consegnare di persona al sindaco Tosi gli auguri di Natale 

Attualità Riccione | 15:32 - 16 Dicembre 2020 La lettera inviata al sindaco Riccione La lettera inviata al sindaco Riccione.

Una ultrasettantenne riccionese d'adozione, Anna Mingardi, ha consegnato una lettera di auguri al sindaco di Riccione Renata Tosi. Il primo cittadino ha reso pubblico il testo della lettera, a qualche giorno di distanza delle polemiche sorte per la presenza di cittadini all'accensione delle luminarie natalizie e dopo aver respinto fermamente, in prima persona anche attraverso ospitate televisive, le accuse di aver fomentato gli assembramenti. Anna ha infatti ringraziato il primo cittadino per l'accensione delle luminarie e ha puntualizzato: "Cara Renata, non si muore solo di Covid ma anche di depressione per il futuro incerto, per sentirsi tanto soli, per chi ha i figli lontani, per le mascherine che sì, ti proteggono ma a volte ti fanno mancare il respiro e appannano gli occhiali". La donna, riccionese d'adozione (ha vissuto a Bologna, poi si è trasferita con il marito da 16 anni nella Perla Verde), ha dunque ringraziato la Tosi perché "con le luci che hai fatto mettere per tutta Riccione hai squarciato il buio che si era formato dentro di me e anche in tanti anziani". Il primo cittadino della Perla Verde commenta: "Conserverò gelosamente questa lettera non solo perché mi ha commosso nella sua semplicità e sincerità, ma perché credo che molto spesso, le scelte politiche e amministrative, anche quelle che sembrano impopolari, osteggiate, azzardate, controcorrente, se fatte con un profondo senso di umanità, sono sempre giuste". 


 

< Articolo precedente Articolo successivo >