Venerdė 22 Gennaio22:51:46
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Porto di Rimini, partono i lavori di riqualificazione su entrambe le banchine

Obiettivo rendere il settore pesca e acquacultura più efficiente e competitivo e rivalorizzare l'area, a partire dal faro

Attualità Rimini | 12:17 - 16 Dicembre 2020 Il porto di Rimini con il faro sullo sfondo, in fase di sistemazione Il porto di Rimini con il faro sullo sfondo, in fase di sistemazione.


Sono partiti lunedì gli interventi di riqualificazione dell’area portuale di Rimini su entrambe le banchine fra il ponte della Resistenza e il mare. Il cantiere riguarderò non solo le infrastrutture e le attività legate alla pesca, ma anche la parte turistica, l’ambiente e il diporto. Gli interventi rientrano nelle iniziative che il Comune porta avanti per contribuire ad una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva anche del porto e delle banchine. Il progetto era già partito a fine anno ed è diviso in sette stralci.

Grazie al bando regionale Feamp si lavorerà per migliorare la competitività nel settore della pesca e dell'acquacoltura con più qualità, controllo e tracciabilità dei prodotti sbarcati, accrescere l’efficienza energetica e contribuire alla protezione dell’ambiente e migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro. Si tratta pertanto di una moderna riorganizzazione dell’area per riordinare e separare, mettendole in sicurezza, le diverse funzioni e restituire al porto i luoghi di maggior pregio, come ad esempio il faro.

Il progetto, per un investimento complessivo di oltre 1,2 milioni di euro, prevede la riqualificazione della pavimentazione della banchina del molo e del percorso pedonale con pavimentazione in legno e sostituzione degli attuali parapetti. Non mancano interventi nella parte centrale, all'ingresso naturale e più frequentato di piazzale Boscovich. Nel punto di contatto con il lungomare verranno realizzate diverse colorazioni per distinguere in modo evidente le aree operative da quelle destinate al transito pedonale con implementazione di ulteriore segnaletica che completerà la separazione visiva. Questi interventi miglioreranno la sicurezza e le condizioni di lavoro del sito ed inoltre permetteranno di accrescere l’efficienza energetica e contribuiranno alla protezione dell’ambiente, come espressamente richiesto dal bando regionale.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >