Giovedý 28 Gennaio03:25:37
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Bilancio Morciano, detrazioni per i servizi scolastici e gli operatori della fiera di San Gregorio

Le scelte prese nell'ultimo consiglio comunale

Attualità Morciano di Romagna | 12:59 - 14 Dicembre 2020 Il municipio di Morciano (foto di repertorio) Il municipio di Morciano (foto di repertorio).

Riduzione del 10 per cento di tutti i costi dei servizi scolastici e parascolastici fino al 2022 e riduzione delle spese a carico degli operatori che nel 2021 parteciperanno alla fiera di San Gregorio, se si riuscirà a fare. Il bilancio di previsione di Morciano di Romagna tende una mano alle famiglie e alle categorie economiche.

In un anno destinato a passare alla storia per le sue criticità, l'amministrazione ha scelto di andare incontro ai propri concittadini prolungando fino all'anno scolastico 2021-2022 le detrazioni in vigore già dalle scorse settimane, e prevedendo inoltre un'agevolazione anche per gli operatori della fiera di San Gregorio, con l'auspicio che il quadro sanitario possa consentirne lo svolgimento.

Accanto a ciò vengono mantenuti invariati i livelli di pressione fiscale, con il congelamento delle aliquote e delle detrazioni Imu e dell'Irpef (ferma al 2015). Il bilancio varato dal consiglio comunale di Morciano dovrà necessariamente essere oggetto di revisione in base a quelle che saranno le indicazioni che arriveranno dalla nuova legge di stabilità del Governo, ma la sua approvazione entro il 31/12 consente al Comune di evitare l'esercizio provvisorio.

Via libera anche al piano triennale delle opere pubbliche con la confermata attenzione alla manutenzione del patrimonio urbano cittadino: strade, marciapiedi, piazze, verde pubblico, in un'ottica di miglioramento del decoro. Tra le novità più importanti vi è il recupero dell'edificio di casa Boccioni, che si punta a trasformare in uno spazio culturale-museale: il Comune ha ottenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali l'autorizzazione a poter accedere all'Art Bonus (che prevede il riconoscimento di un credito di imposta ai privati che effettuano erogazioni liberali); si prevede, in questo caso, un investimento di 300mila euro nel triennio, da finanziare attraverso i proventi del già citato Art Bonus e grazie a un progetto di sovvenzionamento legato al Gioco del lotto.


Ammonta a 2 milioni e 376 mila il costo della nuova biblioteca comunale, futuro centro polivalente "Umberto Boccioni" che rientra a pieno titolo nell'accordo di programma per la riqualificazione del comparto ex Ghigi. La somma sarà interamente a carico del soggetto attuatore, mentre il Comune curerà l'intero iter progettuale. Nei giorni scorsi la giunta ha fatto scattare il semaforo verde per il bando progettuale dell'opera, basato sulle linee guida fornite dal Politecnico di Milano.

Il piano include anche 150 mila euro (coperti all'80 per cento da un contributo regionale) per l'ampliamento della scuola primaria "Lunedei": il progetto esecutivo è stato commissionato ad Anthea. Novità in arrivo anche per l'auditorium del padiglione fieristico di via XXV Luglio: due gli interventi previsti, uno da 200mila (coperto anche in questo caso all'80 per cento della Regione Emilia – Romagna) per la definitiva sistemazione dell'auditorium e la sua trasformazione, anche da un punto di vista logistico e operativo, in un contenitore culturale per eventi e spettacoli, e un altro da 250mila euro legato all'efficientamento energetico, anch'esso oggetto di contributo regionale e attraverso il Conto Termico. Previsti, infine, lavori di urbanizzazione primaria alla Rsa e manutenzione straordinaria degli spogliatoi dello stadio "Carlo Brigo".
 

< Articolo precedente Articolo successivo >