Giovedė 28 Gennaio09:24:41
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio D, Mezzolara Rimini rinviata: otto positivi tra i biancorosssi

Ora si attende l'esito del tampone molecolare. Mercato: Gigli e Casolla non partono più

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 16:11 - 12 Dicembre 2020 Alessandro Mastronicola nella conferenza stampa prima della gara con il Mezzolara Alessandro Mastronicola nella conferenza stampa prima della gara con il Mezzolara.



Manca ancora la conferma ufficiale, ma pare proprio che la partita Mezzolara-Rimini di domenica per la settima giornata di campionato salterà. Sono otto i positivi tra giocatori (sei) e membri dello staff (2) al tampone veloce di questa mattina, tutti completamente asintomatici (almeno uno tra questi già positivo in estate). Ora sarà il tampone molecolare a certificare con precisione la positività o meno e in tal caso ad innescare la procedura prevista dal regolamento.

Il tecnico Alessandro Mastronicola quando dopo l'allenamento della mattinatasi è palesato il punto interrogativo sul match, è apparso sconsolato: “E' una situazione difficile, è dura  lavorare così. Sono passate due settimane dopo la sconfitta con l’Aglianese, mi sono sembrate un mese. Le ho passate male perché a parte il risultato, che lo metabolizzi un po’ più rapidamente, è stata la “non prestazione” che ho mal digerito, quella ci ho messo un po’ di più per smaltirla”.

MERCATO Il tecnico smentisce partenze all'orizzonte, nemmeno quelle di Gigli e Casolla che la società fino all'altro giorno voleva svincolare tanto che i loro procuratori erano stati attivati dal club. Infatti pare arrivato il contrordine tanto che i due erano tra i convocati per Budrio.

“In realtà nessuno è in partenza e nemmeno quelli che erano già con la valigia pronta. Si allenano quotidianamente con noi. In generale ribadisco: “Ci sono delle scelte da fare, le faccio io in base a quello che vedo in settimana. Chi non accetta queste regole fa mercato da sé, chi invece è convinto di essere utile alla causa può restare. Chi dice a parole di fare tutto per questa maglia lo deve dimostrare e lo deve dimostrare anche andando in tribuna e sperando che il suo compagno sceso in campo al suo posto faccia bene”.

Il presidente Alfredo Rota ha parlato della necessità di sfoltire la rosa in alcuni reparti e completarla dove manca. In base a cosa vengono fatte le scelte, sotto il profilo tecnico od economico?

“Il presidente non mi ha mai detto di fare scelte sul lato economico, le scelte tecniche spettano a me. Io non faccio promesse ai giocatori. Nessuno ha chiesto di essere ceduto, però se qualcuno si lamenta probabilmente non gli stanno bene determinate regole. Se uno non è contento della situazione che vive, di andare in tribuna, deve essere arrabbiato e fare di tutto per guadagnarsi il posto”.

Cambierà modulo?

“Voi pensate che sia realmente il modulo a fare la differenza o i ragazzi che vanno in campo? Io do libera interpretazione del mio tipo di gioco. Il modulo può essere interpretato in maniera diversa a seconda dei giocatori che hai”.

ste.fe.

 

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >