Venerdý 22 Gennaio04:55:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Vaccini anti Covid: parte della fornitura italiana sarà dirottata a San Marino

La vaccinazione sarà gratuita per tutti i sammarinesi: obiettivo partire entro fine gennaio 2021

Attualità Repubblica San Marino | 14:26 - 11 Dicembre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Si è riunita questa mattina (venerdì 11 dicembre) la Commissione vaccini dell’Istituto per la Sicurezza Sociale, alla presenza anche del Segretario di Stato alla Sanità, On. Roberto Ciavatta, per il varo del programma vaccinale contro la Covid-19.  Il Segretario di Stato alla Sanità ha illustrato il protocollo di intesa con il Ministero della Salute italiano, in fase di sottoscrizione, nel quale è prevista la fornitura di vaccini contro il virus Sars-CoV-2 da parte dell’Italia a San Marino, nell’ambito dell’approvvigionamento italiano. 

Il protocollo prevede una sostanziale uniformità nel programma di vaccinazione, pur mantenendo in capo ai rispettivi paesi le competenze esclusive sulla modalità di somministrazione e la definizione delle categorie di persone a cui somministrare il vaccino in via prioritaria.

Nell’ambito degli accordi in corso, l’Italia si impegna inoltre ad assicurare la fornitura di vaccini, per garantire la copertura vaccinale, fino al raggiungimento di un massimo di 25mila cittadini della Repubblica di San Marino.

La Commissione vaccini ISS ha quindi già iniziato a elaborare il piano strategico di somministrazione e la relativa campagna per la vaccinazione anti Covid-19.

La vaccinazione sarà gratuita per tutti i sammarinesi e, compatibilmente con l’arrivo delle forniture, si procederà alle prime somministrazioni entro la fine del mese di gennaio 2021.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >