Giovedý 21 Gennaio14:58:52
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Pagamenti digitali in aumento: quali sono i loro vantaggi?

Le carte di pagamento hanno quasi del tutto rimpiazzato il contante

Attualità Novafeltria | 18:45 - 10 Dicembre 2020 A riscuotere un discreto successo sono le carte contactless, che vengono sempre più utilizzate A riscuotere un discreto successo sono le carte contactless, che vengono sempre più utilizzate.

Sono in aumento i pagamenti digitali, anche per via del fatto che molti punti vendita oramai sono accessoriati con i sistemi che permettono questa forma di transazione. Stando alle ultime rilevazioni, di recente le carte di pagamento hanno quasi del tutto rimpiazzato il contante, con una percentuale che arriva fino all’80%. A riscuotere un discreto successo sono le carte contactless, che vengono sempre più utilizzate toccando il picco del 60%. Vediamo quindi di approfondire questo tema e di scoprire quali sono i tanti vantaggi dei pagamenti digitali.

I vantaggi dei pagamenti digitali secondo gli utenti finali

Il numero di pagamenti digitali è aumentato nell’ultimo periodo del 3,2%, per quanto concerne le operazioni effettuate con carte contactless. Quelle tramite app hanno invece messo a registro un aumento del +1,9%. Inoltre, stando ai sondaggi, l’80% dei consumatori italiani dichiara di aver usato spesso un metodo di pagamento di questo tipo. Non si possono infatti non considerare i tanti benefici che l’utilizzo dei pagamenti digitali comporta. Tra questi c’è anche la possibilità di accedere a sconti e offerte esclusive pensate per chi possiede una carta, come si può vedere ad esempio leggendo tutti i vantaggi della carta di credito Diners Club, la prima in assoluto ad essere emessa, e di molte altre carte di questo tipo. Quali sono gli altri motivi per cui gli italiani sono inclini a scegliere questi metodi di pagamento? Il 33% dei consumatori li preferisce soprattutto per via del grado di sicurezza che riescono a garantire durante la transazione. Nel 45% dei casi, invece, ciò che fa la differenza è la facilità di utilizzo di queste carte. Inoltre, ad oggi il 43% degli utenti compresi in una fascia d’età fra i 45 e i 54 anni utilizza abitualmente tali metodi di pagamento, che hanno quindi raggiunto un grado di fidelizzazione molto elevato.

I pagamenti digitali come strumento contro l’evasione fiscale

Sebbene l’Italia sia piuttosto in ritardo sul fronte dei pagamenti digitali, questo trend si sta diffondendo pure qui da noi, con evidenti vantaggi anche nella lotta contro l’evasione fiscale. Si parla infatti di un metodo di pagamento facilmente tracciabile, che dà la possibilità di evitare il passaggio di contante non dichiarato, purtroppo molto frequente nel nostro Paese da diversi decenni. La gravità della situazione viene chiarita dai dati diffusi dall’Agenzia delle Entrate, secondo cui il 34% delle transazioni è frutto di evasione fiscale da parte degli esercenti. Se invece si parla dei metodi di pagamento digitali, la percentuale si abbassa di molto, scendendo fino al 12%. Sempre secondo l’Agenzia delle Entrate, si stima che la cifra annua non dichiarata dagli esercenti oscilli fra i 120 e i 150 miliardi di euro. In realtà la soluzione dei pagamenti digitali è già stata abbondantemente testata in diversi paesi, dando dei risultati eccezionali. Di conseguenza, è logico che anche in Italia si propenda per adottarla in maniera ancora più decisiva.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >