Sabato 23 Gennaio03:37:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Scacco alle truffe on-line, tra siti web e Whatsapp: sette denunciati

Dall’acquisto di un divano a quello di un monopattino elettrico, passando per capi griffati d’abbigliamento ad attrezzatura sportiva

Cronaca Riccione | 09:48 - 08 Dicembre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.


È di sette indagati il bilancio complessivo di una attività condotta dai carabinieri della Stazione di Riccione, finalizzata ad identificare gli autori di numerose truffe on-line, condotte dal mese di settembre ad oggi, su diversi siti web dedicati agli acquisti online. Tanti i denuncianti e tante le truffe consumate: dall’acquisto di un divano a quello di un monopattino elettrico, passando per capi griffati d’abbigliamento ad attrezzatura sportiva, una serie numerosa di articoli che ha portato ai sette indagati, tutti denunciati, un incasso di 7000 euro. Non fanno parte di un gruppo, ma sono tutti "autonomi", legati dallo stesso modus operandi: foto "esca" postata sui canali di vendita web, la successiva trattativa su una chat Wathsapp e la richiesta di accredito di parte o di tutta la somma dovuta per l’acquisto, nell’ormai consueta modalità della ricarica su carta poste-pay. Una volta effettuato il pagamento, però, la merce non veniva mai consegnata e il venditore faceva perdere le proprie tracce.

I sette denunciati sono nel dettaglio: un 32enne di Caserta, un 22enne di Ivrea, un 52enne di Pisa, un 32enne originario della provincia di Bari, un 67enne residente a Riccione e di origine perugina, un 56enne napoletano residente a Cattolica, un 46enne romeno residente in Provincia di Roma. 


 

< Articolo precedente Articolo successivo >