Domenica 17 Gennaio00:10:48
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Covid non ferma la mostra dei presepi: li ospiteranno negozi e il palazzetto dello sport di Rimini

Una Natività moderna in polistirolo alla porta del Duomo è stata realizzata dai giovani

Attualità Rimini | 16:14 - 07 Dicembre 2020 Accensione del presepe al duomo di Rimini Accensione del presepe al duomo di Rimini.


Caritas diocesana di Rimini e pastorale Migrantes propongono quest’anno la tradizionale Mostra dei Presepi dal Mondo, arrivata alla sua XVII edizione, in una modalità nuova: itinerante.

Grazie alla collaborazione dell’associazione Zeinta de Borg e al sostegno del Comune di Rimini, numerosi negozi del centro storico hanno messo a disposizione la propria vetrina per dare spazio a una natività proveniente da diverse parti del mondo. In alcuni casi la vetrina è stata allestita insieme agli immigrati che hanno dato la propria disponibilità per preparare il presepe della propria nazione, in altri casi il presepe è stato offerto dalla Caritas diocesana al negoziante che lo ha poi messo in mostra nella propria vetrina. Hanno aderito all’iniziativa tra gli altri i ragazzi dell’Enaip che hanno realizzato il presepe presso l’Arco d’Augusto; i profughi ospiti della Laudato si’ che hanno creato delle decorazioni natalizie esposte nelle finestre della struttura della Caritas che li ospita; alcuni luoghi dello sport, come il Palazzetto dello Sport ‘Flaminio” di Rimini (grazie all’assessorato dello Sport di Rimini) e il Palazzetto dello Sport di Villa Verucchio (grazie a Villanova Basket Tigers); le volontarie del negozio Lazzaro, che durante tutto l’anno danno nuova vita e bellezza agli abiti che non vengono più indossati, vendendoli a offerta libera per poter offrire un ulteriore aiuto alle persone in difficoltà che si rivolgono alla Caritas.

La scelta di allestire la mostra nelle vetrine dei negozi è nata per: portare la speranza e la bellezza del Natale nella nostra città, evitando situazioni di assembramento e permettendo una visibilità della mostra dall’esterno; sostenere la rete dei negozi locali che in questo periodo stanno lottando contro la spietata concorrenza della vendita on-line; far sentire le comunità migranti presenti nella nostra diocesi, parte del nostro tessuto sociale partecipando con presepi caratteristici della propria cultura. Una Natività è presente anche sulla porta d’ingresso della Basilica Cattedrale di Rimini. Si tratta di una grande opera, alta 2,5 mt, realizzata dagli studenti universitari del Centro Universitario Diocesano (CUD), italiani e stranieri che, insieme, hanno dato vita a una scultura di polistirolo che mostra un Giuseppe e una Maria moderni, che abbracciano il loro Gesù Bambino in modo affettuoso e attento.