Domenica 24 Gennaio00:10:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Scavi in piazza Malatesta a Rimini, Italia nostra presenta un esposto in procura

Oggetto della segnalazione l'intervento all'altezza del fossato della Rocca

Attualità Rimini | 12:43 - 03 Dicembre 2020 Scavi in piazza Malatesta a Rimini, Italia nostra presenta un esposto in procura


Gli occhi di Italia Nostra regionale sono puntati sugli scavi nel fossato della Rocca di piazza Malatesta a Rimini, e ora anche quelli della procura, visto che hanno presentato un esposto sull'avanzamento dei lavori per la costruzione del tanto atteso, quanto dibattuto, museo Fellini. Si sta facendo spazio agli impianti delle fontane progettate in superficie che però secondo l'associazione «potrebbero costituire un uso illecito di bene culturale, incompatibile con il carattere storico e artistico della piazza e delle strutture difensive della rocca». La frase è posta in forma di domanda nell'esposto che è stato presentato per valutare di «richiedere la misura cautelare che fermi i lavori lesivi della integrità della piazza e delle fondazioni della Rocca. Nella piazza, bene culturale in sé, è proibito fare qualsiasi costruzione stando a un apposito decreto ministeriale e il sottosuolo delle aree circostanti è dichiarato di interesse storico e artistico importante non soltanto in ragione del tracciato delle mura tardoimperiali della città romana, ma perché copre il fossato e la cortina in laterizio che definisce l’impianto difensivo di castel Sismondo». Dunque il fossato non potrebbe essere riempito con la vasta costruzione in cemento armato degli impianti della fontana, «precludendo per sempre la messa in evidenza della integrale fabbrica quattrocentesca. È questo un uso compatibile con il carattere storico e artistico della Rocca, conforme al precetto del codice dei beni culturali che la Soprintendenza è tenuta a far osservare?». Le risposte alle autorità competenti.
 

< Articolo precedente Articolo successivo >