Lunedý 18 Gennaio11:19:13
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'inverno fa subito sul serio nel riminese: maltempo e la prima neve

Nella notte tra il 2 e il 3 dicembre la quota neve potrebbe scendere fino a 300-400 metri

Attualità Rimini | 15:28 - 01 Dicembre 2020 Neve in Alta Valmarecchia (foto di repertorio) Neve in Alta Valmarecchia (foto di repertorio).


Condizioni instabili grazie alla presenza di un minimo depressionario tra ligure e tirreno nelle prossime 48 ore: l'Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile ha emesso un'Allerta della Protezione Civile: neve, vento, stato del mare e mareggiate (centrometeoemiliaromagna.com). Abbiamo approfondito la prossima ondata di maltempo con Federico Antonioli di Centro Meteo Emilia Romagna.

Federico, prima neve proprio all'inizio della stagione invernale. Quale sarà la quota neve e cosa dobbiamo attenderci in caso di rovesci nevosi?
«Situazione molto variabile. Inizialmente la quota sarà alta, attorno ai 900-1000 metri, poi dopo la pausa precipitativa attesa nella mattinata, tenderà ad abbassarsi tra pomeriggio e sera. Le precipitazioni saranno moderate e favoriranno una flessione della quota neve, anche grazie al fatto che la ventilazione, disposta da nord-ovest nella seconda parte di giornata, veicolerà aria più fredda negli strati più bassi della colonna d'aria. Avremo quindi un calo della quota neve fin sui 600-700 metri, che nelle ore notturne di giovedì 3 dicembre, con intensità moderata delle precipitazioni, potrebbe ulteriormente abbassarsi fin sui 300-400 metri anche se qui vi è un po' di incertezza ancora».

Dove non nevicherà quanta pioggia dobbiamo aspettarci?
«Avremo precipitazioni in due fasi: una tra notte e primo mattino e un'altra tra seconda parte del pomeriggio e ore serali/notturne verso giovedì. I quantitativi pluviometrici non sembrano particolarmente critici, ci attendiamo valori medi areali di 15-25 mm su pianura e costa, con picchi fino a 30-35 mm sulle zone interne».

Quando terminerà questa fase di maltempo?

«La fase di maltempo continuerà nei prossimi giorni, perché se è vero che giovedì vedremo anche delle schiarite, nel corso di venerdì aumenterà nuovamente la nuvolosità, per una nuova perturbazione atlantica accompagnata da flussi meridionali che ci interesserà nel week-end»

Che dicembre dobbiamo aspettarci?

«Sicuramente la prima metà del mese sarà molto dinamica, con circolazioni depressionarie spesso presenti sul bacino del Mediterraneo. Nel complesso ci attendiamo precipitazioni superiori alla norma del periodo e temperature attorno alla media del periodo»