Marted́ 26 Gennaio03:50:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Emilia-Romagna verso la zona gialla, le preoccupazioni della politica "Rispettiamo le regole"

Le parole dell'assessore Sadegholvaad dopo le immagini dei primi assembramenti fuori dai negozi in altre parti d'Italia

Attualità Rimini | 11:57 - 01 Dicembre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.


Preoccupano le file fuori dai negozi, le code sui marciapiedi, il mancato rispetto delle distanze fuori da negozi e centri commerciali. Ma anche se «non si può puntare il dito sulle persone che dopo un periodo di restrizioni hanno avuto la possibilità di tornare a girare per la città, sono legittime le aspettative dei commercianti che dopo settimane di stop hanno potuto riaprire le porte delle loro attività, sperando in una boccata d’ossigeno nelle ultime ore del week end del black friday». Il commento a tiepido e dell'assessore alle attività economiche del Comune di Rimini Jamil Sadegholvaad: «Se anche nel nostro territorio dovessero essere introdotte misure meno restrittive per le attività commerciali, per i pubblici esercizi e più in generale più possibilità di mobilità per le persone, abbiamo l’obbligo di evitare scene come quelle viste a Milano e a Torino nei giorni scorsi. Rinnovo un doppio invito: supportiamo i negozi di vicinato ma facciamolo in modo responsabile, tutelando la salute nostra e del prossimo. Stiamo lavorando per supportare i commercianti in questa difficile fase attraverso varie iniziative e vogliamo che il centro, i borghi, le aree urbane commerciali siano fruibili e a portata di cittadino. Sta a noi fare shopping, passeggiare, nel rispetto delle regole e delle norme di convivenza di questo periodo: distanziamento, osservare il numero massimo di clienti nello stesso negozio, avere l’accortezza di indossare sempre e bene la mascherina. Evitare dunque le possibili situazioni di assembramento, per non vanificare i tanti sacrifici di cui l’intera comunità – famiglie, imprese, istituzioni – si stanno facendo carico».
 

< Articolo precedente Articolo successivo >