Giovedý 28 Gennaio03:51:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO Rimini-Aglianese 1-3, capitan Scotti: 'Di oggi non va bene l'atteggiamento, ci vuole più cattiveria'

L'attaccante Vuthaj: 'Il campionato non è compromesso'. Bomber Brega: 'Porto il pallone a mia figlia'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 19:20 - 29 Novembre 2020 Foto Davide Venturini Foto Davide Venturini.

Il primo ad entrare in sala stampa è Francesco Scotti, protagonista di almeno un paio di parate decisive. E’ molto critico il capitano e non usa messe misure come suo solito: “Oggi abbiamo subito tanto, c’è poco da commentare e le mia prestazione personale passa in secondo piano. Bisogna tutti farsi tutti un esame di coscienza. Di oggi non va bene l’atteggiamento. Abbiamo avuto il tempo per metterci in condizione di affrontare il campionato tra le protagoniste, di preparare la partita, oggi non siamo stati all’altezza. Oggi la unica vera occasione è stata su una giocata individuale. Bisogna guardarsi allo specchio e capire cosa vogliamo e prenderci ognuno di noi le responsabilità. Io credo fortemente in ognuno di noi, però dobbiamo dimostrare le nostre qualità anche la domenica e non solo durante la settimana. Ci vuole più cattiveria, sulle seconde palle siamo sempre arrivati secondi”.

Più sfumato il giudizio di Dardan Vuthaj: ‘Ci ha tagliato le gambe la rete del 1-2 nata da un fallo inesistente di Casolla, per il resto non mi sembra che l’Aglianese ci sia stata così superiore pur avendo giocato una partita molto bella. Comunque, è innegabile che dobbiamo essere più cattivi sotto il profilo agonistico.  Campionato compromesso? Non direi, c’è tutto il tempo per recuperare. Quanto a me, il gol mi dà morale”.

Il bomber dell’Aglianese Christian Brega dedica la tripletta a sua figlia Matilde nata da poco e per questo ha portato via con sé il pallone della partita. “Oggi abbiamo disputato una bella partita contro una squadra forte, tra le protagoniste per la vittoria finale; siamo solo all’inizio, la strada è lunga, per cui è ancora tutto da giocare. La favorita resta il Prato, poi ci c’è un gruppo di squadre di valore tra cui noi e il Rimini, e in questo campionato non vince sempre la formazione più forte”.

ste.fe.

ASCOLTA L'AUDIO
< Articolo precedente Articolo successivo >