Sabato 16 Gennaio04:28:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Centro Giovani Santarcangelo: al via due corsi online di fumetto e scultura

Le iscrizioni sono aperte fino a giovedì 10 dicembre

Attualità Santarcangelo di Romagna | 12:47 - 28 Novembre 2020 Foto di repertorio Foto di repertorio.


L’emergenza sanitaria non ferma le iniziative del Centro Giovani di Santarcangelo che propone due attività online per sviluppare creatività, espressione, relazione e gioco: un corso di fumetti e uno di scultura. “Raccontiamo una storia a fumetti” e “Interpretazioni di carta” è il titolo dei due laboratori gratuiti organizzati dall’Associazione culturale Ora d’Aria nell’ambito dei progetti socio-culturali “Splendore Futuro” e “Denti mancanti”, in collaborazione con Santarcangelo del fumetto e con il contributo dell’Amministrazione comunale di Santarcangelo.

Il corso di fumetto è organizzato in alcune lezioni online – le prime in programma lunedì 14, mercoledì 16, lunedì 21 e mercoledì 23 dicembre dalle 17,30 alle 19 – che prevedono un’introduzione alla storia del fumetto e alle prime nozioni tecniche. Il laboratorio è rivolto ai bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni.

Il corso di scultura “Interpretazioni di carta”, ha invece l’obiettivo di sensibilizzare e introdurre i giovani all’arte, stimolare la manualità e la creatività attraverso la realizzazione di un’opera in carta da pacchi e carta da recupero. Le lezioni – riservate ai ragazzi dai 14 ai 18 anni – si terranno il 15, 18, 22 e 29 dicembre e il 5 e 8 gennaio dalle ore 17,30 alle ore 19,30.

I materiali propedeutici ai due laboratori (carta, colla, pennelli, ecc.) verranno distribuiti secondo modalità che saranno comunicate in seguito. Per partecipare ai corsi è necessario iscriversi entro giovedì 10 dicembre inviando una mail a identimancanti@gmail.com o telefonando al numero 389/1222575.

Ringraziando Ora d'Aria e Santarcangelo dei Fumetti, l'assessore alle Politiche giovanili Danilo Rinaldi sottolinea che "Ormai da mesi ripetiamo che i ragazzi e i bambini sono tra quelli che più hanno risentito dell'emergenza sanitaria, per questa ragione abbiamo deciso di fare un passo avanti noi per primi e organizzare dei momenti in cui potessero relazionarsi con i coetanei in ambienti più informali, sviluppare la loro curiosità e creatività attraverso tecniche espressive originali e interessanti”.

"I due laboratori - conclude l'assessore - sono un modo per raccontare se stessi, esprimersi e comunicare: attività quanto mai essenziali in un momento come quello che stiamo vivendo, che rischia di generare forme di disagio e di alienazione, soprattutto nei più giovani".