Luned́ 25 Gennaio16:58:14
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Santarcangelo: 500.000 euro in arrivo per scuola, sport e manutenzioni

Arriva la terza manovra di bilancio a causa dell'emergenza sanitaria

Attualità Santarcangelo di Romagna | 14:57 - 27 Novembre 2020 Alice Parma (sindaco di Santarcangelo) Alice Parma (sindaco di Santarcangelo).


Approderà in Consiglio comunale sabato 28 novembre l’assestamento generale al bilancio di previsione 2020 per il comune di Santarcangelo. La manovra proposta dalla Giunta comunale – la terza nel corso di un anno straordinario profondamente segnato dall’emergenza sanitaria – inciderà sulla parte corrente del bilancio per circa 500mila euro sull’esercizio 2020 e per altri 550mila euro sul bilancio 2021. Anche il piano triennale dei lavori pubblici verrà aggiornato in seguito all’assegnazione di nuovi contributi da parte dello Stato e della Regione per la realizzazione di opere già progettate dall’Amministrazione comunale.

Per quanto riguarda le spese, vengono finanziati i contributi destinati alle società sportive per 55.000 euro e per la manutenzione straordinaria degli impianti (15.000 euro), per attività in campo scolastico (31.000 euro) e per incentivare il turismo (13.500 euro). Aumentano inoltre le voci per l’acquisto di materiali e servizi vari, manutenzioni, ecc (87.000 euro), lavori diversi sul patrimonio pubblico e verde urbano per 250.000 euro, progettazione di opere pubbliche per 64.000 euro.

Le maggiori spese troveranno copertura grazie ai contributi incamerati dal Comune per proventi derivanti da concessioni edilizie e monetizzazioni (162.000 euro), nidi e assistenza alunni con disabilità per un ammontare di 126.000 euro, contributi regionali e statali diversi per 54.000 euro e gettito arretrato Imu, per una somma complessiva di 170.000 euro. 

«Il piano triennale dei lavori pubblici viene confermato, con interventi da eseguire per una somma complessiva che si avvicina ai 5 milioni di euro spiega l'assessore al bilancio Emanuele Zangoli mentre vengono modificate alcune fonti di finanziamento grazie a un importante contributo di 625.000 euro assegnato dalla Regione Emilia-Romagna che andrà a coprire parte delle spese per la ristrutturazione dell’ex scuola del Bornaccino, dell’archivio della poesia dialettale e dei lavori in piazza Balacchi. Il nuovo contributo della Regione si aggiunge a quelli del Ministero dell’Economia e delle Finanze di 500.000 euro per l’adeguamento sismico della palazzina “A” della succursale Saffi della scuola media, ai 130.000 euro della ‘legge Fraccaro’ per interventi di adeguamento sugli edifici pubblici, ai 118.000 euro di sovvenzioni sulla progettazione e agli oltre 200.000 euro di contributi fra Provincia e Comune di Rimini per la realizzazione della nuova rotatoria all’incrocio fra le vie Pasquale Tosi, Antica Emilia e SP136».

Complessivamente si tratta di una cifra di 1,6 milioni, che permette all'amministrazione comunale di utilizzare l'opzione accensione nuov i mutui per la realizzazione di nuove opere.


Confermato l’impianto generale del piano triennale dei lavori pubblici, le maggiori novità arrivano dall’assegnazione di nuovi contributi da parte della Regione e dello Stato, che permettono di ridurre il peso dei mutui.


 

< Articolo precedente Articolo successivo >