Marted́ 19 Gennaio03:04:02
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Chiude la rassegna Parole controtempo: ospite il filosofo Carlo Sini

Riflessione sulla parola "autorevole": appuntamento online venerdì

Attualità Misano Adriatico | 12:30 - 24 Novembre 2020 Carlo Sini (foto da Facebook) Carlo Sini (foto da Facebook).

Venerdì 27 novembre si chiude la rassegna filosofica "Parole controtempo" con il filosofo Carlo Sini che proporrà una riflessione sulla parola Autorevole. Le fake news sono parte del discorso umano da sempre: chi parla può dire il vero oppure no. Difficile proteggersi perché si crea un evidente conflitto, che non sappiamo risolvere, tra il principio di autorità e il principio di legittima conseguenza, e quindi di verità effettiva di quello che si dice. È l’autorità che espone la notizia a renderla credibile. “L’hanno detto gli scienziati” si dice, come se questo fosse autorevole. Nel mondo della cultura di massa a cosa si va incontro quando l’autorevolezza è quella della popolarità? Nel fenomeno degli influencer, il principio di autorità continua a essere imperante, ma in una forma demenziale e assolutamente incontrollabile. La relazione tra la notizia e il consumatore della notizia è impazzita, e ormai chi la spara più grossa ha più successo sul piano dell’opinione pubblica, anche se temporaneo.

L'incontro si terrà in live streaming sul canale yuotube del comune di Misano Adriatico

Carlo Sini, già professore di Filosofia teoretica presso l’Università Statale di Milano, è membro dell’Accademia dei Lincei. Studioso del pragmatismo americano e della fenomenologia, ha sviluppato un rilevante approccio teorico ai legami tra filosofia e scrittura, con particolare riguardo all’alfabeto greco inteso come forma logica del pensiero occidentale. Negli ultimi anni si è dedicato a un’ampia sistemazione “enciclopedica” del sapere filosofico che lo ha condotto a discutere i temi della pratica tra etica, politica ed economia. Tra i suoi libri: Il comico e la vita (Milano 2003); Figure dell’enciclopedia filosofica. Transito verità (Milano 2004-2005, in 6 voll.: 1: L’analogia della parola: filosofia e metafisica; 2: La mente e il corpo: filosofia e psicologia; 3: Origine del significato: filosofia ed etologia; 4: La virtù politica: filosofia e antropologia; 5: Raccontare il mondo: filosofia e cosmologia; 6: Le arti dinamiche: filosofia e pedagogia); Archivio Spinoza. La verità e la vita (Milano 2005); Del viver bene: filosofia ed economia (Milano 2005); Distanza un segno: filosofia e semiotica (Milano 2006); Eracle al bivio. Semiotica e filosofia (Torino 2007); Da parte a parte. Apologia del relativo (Pisa 2008); L’uomo, la macchina, l’automa: lavoro e conoscenza tra futuro prossimo e passato remoto (Torino 2009); L’Eros dionisiaco (Milano 2011); Scrivere il silenzio: Wittgenstein e il problema del linguaggio (Roma 2013); Spinoza (Milano 2013); La solidarietà delle pratiche (Milano 2014); Il profondo e l’espressione (Milano 2014); Il pensiero delle pratiche (Milano 2014); Reale, più-che-reale, virtuale (Milano 2014); Figure di verità (Milano 2014); Enzo Paci: Il filosofo e la vita (Milano 2015); Inizio (Milano 2016); Trittico (Milano 2018); Lo specchio di Dioniso. Quando un corpo può dirsi umano? (con C.A. Redi, Milano 2018); Dante (Nocera Inferiore SA 2019); Il gioco della verità. Semiotica ed ermeneutica: 1\2 (Milano 2019); La vita dei filosofi (Milano 2019); Perché gli alberi non rispondono. Lo spazio urbano e i destini dell’abitare (con G. Pasqui, Milano 2020); E avvertirono il cielo. La nascita della cultura (con T. Pievani, Milano 2020).