Domenica 17 Gennaio04:02:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La camminata per le donne di Rimini si sposta online

On line il video con i contributi di Michela Marzano, Marina Massironi, Laura Boldrini e Anarkikka

Attualità Rimini | 14:56 - 23 Novembre 2020 L'edizione del 2018 L'edizione del 2018.

Per otto anni le donne e gli uomini di Rimini sono scesi per le strade del centro, marciando compatti per celebrare la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, per dimostrare come la città sia in prima linea per contrastare una scia di dolore che non accenna ad arrestarsi. Quest'anni la manifestazione 'È per te' di Rimini andrà in scena online attraverso una staffetta di voci e contributi "con l'obiettivo - come annunciato dall'amministrazione comunale - di mantenere alta l'attenzione su un fenomeno che anche durante la fase acuta della pandemia, con l'Italia chiusa in casa, ha mostrato il suo lato più subdolo".


Mercoledì 25 novembre sarà online sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Comune di Rimini a partire dalle ore 12 il video con i contributi, fra gli altri, della scrittrice Michela Marzano, dell'attrice Marina Massironi, della vignettista Anarkikka e della deputata Laura Boldrini.
"Rinunciare alla camminata, appuntamento ormai fisso e sentito da parte della comunità, è stato doloroso, ma la lotta alla violenza di genere non può e non deve fermarsi", ha commentato la vicesindaca Gloria Lisi. La facciata dello Spazio Vinci di via Bufalini entrerà a far parte di un progetto artistico di Eron.


Al 31 ottobre 2020 sono stati 233 gli accessi registrati alla Casa delle donne di piazza Cavour. Dal primo gennaio alla fine di ottobre sono state 226 le donne che hanno
contattato Rompi il silenzio. E sono state 192, fino 30 ottobre, le donne prese in carico dal progetto Dafne, il programma dell'Ausl Romagna finalizzato alla individuazione delle strategie e degli interventi rivolti alle donne che subiscono violenza.