Giovedì 28 Gennaio14:43:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Prima giornata nazionale dell'albero nella Repubblica di San Marino

Attualità Repubblica San Marino | 11:11 - 20 Novembre 2020 Prima giornata nazionale dell'albero nella Repubblica di San Marino



Nella giornata di dsabato verrà predisposta la piantumazione di un albero per ogni plesso scolastico del territorio di San Marino in occasione della prima celebrazione per la giornata nazionale. L’obiettivo è quello di valorizzare l’importanza del patrimonio arboreo e di ricordare il ruolo fondamentale ricoperto da boschi e dalle foreste.


Il 21 novembre si celebrerà per la prima volta, sia in territorio italiano che sammarinese, la giornata nazionale dell’albero, istituita per sensibilizzare la popolazione sull’importanza del patrimonio arboreo, ricordando il ruolo fondamentale ricoperto da boschi e foreste nel ciclo di vita del nostro pianeta. 


La giornata prevede numerose iniziative concrete volte alla riqualificazione del verde urbano e alla valorizzazione degli spazi pubblici, come la messa a dimora di nuovi alberi. La Segreteria di Stato al Territorio e all’Ambiente, in collaborazione con la Segreteria di Stato all’Istruzione e la Cultura, con il contributo del Servizio Verde Pubblico dell’UGRAA, ha così scelto di avviare una importante serie di piantumazioni presso i plessi scolastici del territorio sammarinese.  


In particolare, alle ore 10:30 del 20 novembre nella sala polivalente di Murata sarà predisposta una simbolica piantumazione, alla quale prenderanno parte i bimbi della scuola dell'infanzia di Murata alla presenza degli On.li Segretari di Stato Stefano Canti e Andrea Belluzzi. 
Stefano Canti (Segretario di Stato al Territorio, l’Ambiente, l’Agricoltura, la Protezione Civile e i rapporti con AASLP): “Piantare alberi è la più importante strategia ambientale per avere aria pulita nei nostri Castelli, contrastare le ondate di calore e compensare le emissioni di CO2. Celebriamo questa giornata tramite questa iniziativa con l'obiettivo di implementarla ulteriormente sul nostro territorio. A tal proposito, invitiamo anche i cittadini e le imprese a unirsi a questo progetto”.

 

< Articolo precedente Articolo successivo >